Filmografia

Filmografia di Ken Thorley


Buffy - L'ammazzavampiri


1997 – Azione, Drammatico, Horror, Fantastico
1997 – Recitazione (Neal) – 1 episodio
4.0 4.0

La liceale Buffy Summers scopre di essere la "prescelta", una ragazza dotata di poteri speciali e destinata a combattere contro i vampiri e tutte le creature del male che minacciano la Terra, insieme ai suoi amici Xander e Willow e all'Osservatore Mr. Giles. Ma il destino è crudele e tra le tante battaglie che dovrà affrontare, la più ardua sarà quella contro il suo amore per Angel, vampiro "maledetto" dagli zingari, che ha rubato il cuore dell'impavida Cacciatrice.

Curb Your Enthusiasm


2000 – Commedia
2004 – Recitazione (Giudice) – 1 episodio
3.5 3.5

Ha tutto: una vita serena, buoni amici, una carriera di successo, una casa stupenda... cosa può andare storto per Larry David? Il creatore di Seinfeld interpreta sè stesso in una serie comica che mostra un quadro ironico e dispregiativo della sua vita.

The District


2000 – Drammatico, Poliziesco
2003 – Recitazione (Harry Hawker) – 2 episodi
3.7 3.7

Il distretto del titolo è quello di Columbia, dove sorge Washington, la capitale degli Stati Uniti. La città, una delle più violente negli States, ha bisogno dei metodi alquanto originali di Jack Mannion, il nuovo capo della polizia. Nella sua nuova sede Jack trova uomini demotivati e l'ostilità di chi sperava di occupare il suo posto.

West Wing


1999 – Drammatico
2002 – Recitazione – 1 episodio
4.3 4.3

La vicende professionali e private dello staff del Presidente degli Stati Uniti, situato nell'Ala Ovest della Casa Bianca. Tra problemi di bilancio, scontri con il Congresso, intrighi internazionali, sotterfugi e quant'altro pur di portare avanti l'amministrazione del Paese. A volte a scapito della vita privata, a volte a scapito della propria moralità.

Becker


1998 – Commedia
2000 – Recitazione (Paziente #1) – 1 episodio
3.8 3.8

John Becker è un brillante dottore che dedica la sua vita al lavoro. Tuttavia John è uno che non ha peli sulla lingua, non si fa scrupoli a dire le cose come stanno, senza preoccuparsi del fatto che la gente lo considera uno scorbutico insofferente.