Filmografia

Filmografia di Joel Alexis


Il figlio di Hamas


2014 – Documentario
Montaggio, Montaggio
3.0 3.0

Medio Oriente. Questo documentario racconta una storia vera e ripercorre i dettagli di un'alleanza senza precedenti sancita tra il figlio di un leader di Hamas, diventato uno dei più preziosi informatori dei servizi segreti israeliani, e dell’agente dello Shin Bet che ha rischiato tutto per proteggerlo.

Viviane


2014 – Drammatico
Montaggio
3.0 3.0

Viviane da tre anni vuole divorziare da suo marito Elihayu, ma la legge del suo paese, Israele, glielo impedisce: per il divorzio, infatti, occorre il consenso pieno e totale dell'uomo. Elihayu ha sempre rifiutato le convocazioni in tribunale, e, quando infine accetta di presentarsi, oppone un rifiuto. Viviane, insieme al suo avvocato, studia un ipotetico "motivo valido" che possa essere accettato dall'uomo. Quest'ultimo è, di fatto, l'unico ad aver nelle mani l'esito del processo...

Youth


2013 – Drammatico
Montaggio
3.0 3.0

Yaki e Shaul sono due fratelli adolescenti che condividono un legame quasi telepatico. La loro famiglia si è indebitata e questo peso che grava sul padre lo fa cadere in una profonda depressione. I figli sentono di dover intervenire per aiutare i genitori e approfittano del fucile consegnato a Yaki durante il servizio militare per guadagnare il denaro che gli serve.

Edut


2011 – Documentario, Drammatico
Montaggio
0.0

Le testimonianze palestinesi raccolte dopo la seconda Intifada rivelano una dura realtà quotidiana, che per gli israeliani, è sempre appartenuta agli "altri" - ai palestinesi, e come tale, è sempre stata negata. Qualche anno dopo, superando quello che è stato un vero e proprio taboo, alcuni ufficiali israeliani che hanno prestato servizio durante l'Intifada, raccontano i propri ricordi e così fanno anche i civili palestinesi. Una memoria collettiva di violenza piena di sofferenze e umiliazioni.

A Film Unfinished


2009 – Documentario
Montaggio
4.0 4.0

Potente documentario dedicato all'infelice pellicola prodotta dai Nazisti e dedicata al Ghetto di Varsavia. Il film, rinvenuto dopo la guerra, non fu mai finito né corredato di colonna sonora, ma presto divenne un'importante testimonianza storica, nonostante la sua elaborata costruzione propagandistica.