Gianni Petrizzo

Regista
Biografia

Cenni biografici di Gianni Petrizzo


Gianni Petrizzo nasce ad Agropoli, in provincia di Salerno, nel 1971. Già a tredici anni realizza il suo primo cortometraggio in 8 mm.
Esordisce professionalmente nel 1995 firmando il corto Uno di questi giorni, che vince il primo premio nella sezione indipendenti al Festival Internazionale del cinema di Salerno. Nello stesso anno è anche regista televisivo di TeleAgropoli. Successivamente è nominato direttore artistico del Festival Istituto Nobel in Video, e lavora come regista televisivo per la rete 7 di Vallo della Lucania.
Nel 1998 fonda una propria società di produzione, la Film Studio, attraverso la quale realizza, in qualità di produttore e regista, una ventina di cortometraggi per il Giffoni Film Festival e una decina di documentari per varie televisioni locali. L'anno seguente è scelto come direttore artistico del Festival del video poetico.

Petrizzo riceve nel 2000, dalle mani di Garret Brown in persona, il primo premio a Cinecittà come miglior steadyman internazionale. A partire dall'anno successivo comincia a firmare diversi cortometraggi in pellicola apprezzati in vari festival italiani, tra cui Il Baro, Il talismano della felicità, e Persecuzione.
Nel 2002 esordisce al lungometraggio con Password - L'ultimo codice, girato nel Cilento e distribuito in Germania e Turchia, e nel 2007 finalmente anche in Italia. Il film è uno slasher movie con protagonista un investigatore privato sulle tracce di un misterioso assassino di ragazze.
In seguito Petrizzo collabora tra il 2003 e il 2004 col regista canadese Andrè Leduc per la realizzazione di vari cortometraggi animati.

Nel 2005 viene scoperto della Tecnofilm di Roma che acquista un suo soggetto, Hell's fever, thriller horror incentrato su un gruppo di rapinatori che si rifugia in una miniera abbandonata e deve fare i conti con una strana creatura. Il film è diretto e sceneggiato da Alessandro Perrella, ma Petrizzo è anche aiuto regista.
Attualmente dirige documentari per svariate televisioni satellitari, tra cui Denaro Tv, Canale 8, Inm Channel, Oasi Tv e Taxi Channel. Inoltre realizza programmi per il sito www.vipchannel.eu e fonda nel 2008 la web tv AgropoliChannel e CilentoChannel, per le quali si occupa di editoria, regia e giornalismo.

Nel Luglio 2009 diventa giornalista pubblicista e scrive il suo secondo lungometraggio, La boccetta dell'amore, questa volta di genere comico, di cui sta attualmente lavorando alla produzione.
Nel marzo 2011 ricopre il ruolo di direttore artistico del festival cinematografico UNITALY film festival di Castellabate. Da maggio dello stesso anno è, inoltre, direttore responsabile della rivista mensile Mister Magazine in distribuzione in tutta la provincia di Salerno.

Gianni Petrizzo si definisce un regista sperimentatore, infatti le sue opere spaziano tra vari generi cinematografici: il thriller, l'horror, il fantasy, il drammatico, la commedia.