Evelina Manna

Attore
Biografia

Cenni biografici di Evelina Manna


Romana, figlia di genitori pugliesi, Evelina Manna si appassiona sin da piccola al mondo dello spettacolo e in particolar modo alla danza classica. Si interessa inoltre alla recitazione, una vera e propria folgorazione per il palcoscenico scaturita dalla visione de Il monello di Charlie Chaplin. Comincia quindi a muovere i suoi primi passi all’interno del teatro della parrocchia, dove frequenta le scuole dell’Ordine francescano. Come modella posa per i più grandi fotografi del mondo (Patrick Demarchelier, Ellen Von Unwerth, Simon Emmett, Jonathan Lennard, Tony Kelly, Alan Gelati, Signe Vilstrup, Jean Baptiste Greouille e Antoine Verglas) e si trasferisce prima a Parigi e poi a New York. A Londra incontra Susan Strasberg, che la convince a iscriversi ai seminari dell’Actor’s Studio. Da questo momento Evelina Manna affianca alla carriera da modella quella come attrice, prima in teatro, nell’Off Broadway come a Roma, e poi per il piccolo schermo. Il suo debutto televisivo avviene con Padre Pio, film tv trasmesso da Rai Uno. Dopo La guerra è finita, recita in Casomai di Alessandro D'Alatri e nel cortometraggio Una Bellissima Bambina, diretto da Mimmo Calopresti e presentato alla 61esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2004 fa parte del cast internazionale di Alexander, film kolossal diretto da Oliver Stone.

Nel 2008 crea insieme a un gruppo di giovani professionisti Moodyproduction. La casa di produzione si specializza nella realizzazione di progetti indipendenti collegati al mondo della cultura, della musica e dell’arte in generale. Nello stesso anno, Evelina Manna è protagonista e co-produttrice di Breaking the Silence, uno spot contro la violenza sulle donne realizzato per la Comunità Europea. Nel 2010 torna alla recitazione per la televisione interpretando, insieme a Enrico Lo Verso, la protagonista del remake di La donna velata, un mystery trasmesso su Canale 5 ispirato alla leggenda della dama velata. Sempre per la TV recita nella parte dell’eroina spaziale Eve nella miniserie Eve e i Munchies, i famigerati pupazzi di Italia 1 diventati fenomeno giovanile di quegli anni.

Nel 2011 torna alla produzione con A Day & a Minute, cortometraggio sull’Immigrazione presentato in concorso con successo al Taormina Film Fest 2011. Nel 2013 produce Let’s Fall in Love, spot contro l’omofobia girato da Pappi Corsicato e presentato al Palermo Pride e alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con il quale chiude la trilogia “sociale”. Vinodentro, commedia noir sul mondo del vino diretta da Fernando Vicentini, è il primo film per il cinema prodotto da Moodyproduction.