Biografia

Cenni biografici di Emanuela Pistone


Regista teatrale, attrice, drammaturga e ideatrice del Progetto Isola Quassùd, la catanese Emanuela Pistone nel 1989 conclude il biennio come allieva attrice al laboratorio La Bottega di Padre Ubu, successivamente si laurea in Lingue e si trasferisce a Roma dove si specializza in traduzione letteraria all'Università La Sapienza.
Completa la sua formazione di attrice a Roma seguendo i workshop e i seminari di Erica Bilder, Yoshi Oida, Juri Alschitz, Mamadou Dioume e debutta al Piccolo Teatro di Catania con Gianni Salvo, e prosegue il suo percorso artistico lavorando per il cinema con i fratelli Taviani, Alessandro D'Alatri, Giuseppe Ferrara e Audrey Wells, e in televisione con Pippo Baudo, Vittorio Sindoni e Stefano Reali.
Il suo apprendistato da regista e drammaturga inizia nell'ambito del teatro musicale di Nicola Piovani e Vincenzo Cerami: lavora per diversi anni come assistente all'interno della loro Compagnia della Luna. La sua formazione di regista prosegue inoltre sotto la guida di Armando Pugliese, con il quale collabora tuttora. Dal 1994 si occupa di drammaturgia contemporanea dell'Africa Sub-sahariana.

E' stata docente di recitazione per la Scuola di Teatro STM di Paola Greco al Teatro Club Nando Greco, direttore didattico e docente di recitazione per la Scuola di Teatro Contemporaneo Gesti di Guglielmo Ferro a Catania. Nel 2005 ha fondato l'associazione Isola Quassùd, che opera nel campo dell'intercultura e dello spettacolo per diffondere le culture altre, in particolare quelle dell'Africa Subsahariana. Il lavoro di Isola Quassùd si svolge attraverso laboratori di formazione e attraverso una continua ricerca grazie alla collaborazione diretta di artisti immigrati che partecipano a tutte le fasi dei progetti, fino alla loro realizzazione finale. Alcuni titoli dei lavori realizzati: Come cucinarsi il marito all'africana (di Calixte Beyala), Il vecchio con gli stivali (di Vitaliano Brancati), Ajantala-Pinocchio (di Bode Sowande), A spasso con Daisy (Alfred Uhry), Un giorno in Nigeria (Ken Saro Wiwa), Maude (di Colin Higgins), Danza di Narciso (autori vari) e altri ancora. Isola Quassùd è stata partner europeo dei progetti YouthIcons (Atene) e Legalopoli (Catania).