Filmografia

Filmografia di Eitarô Shindô


L'imperatrice Yang Kwei Fei


1955 – Drammatico
Recitazione (Kao Li-hsi)
0.0

La Cina ai tempi della dinastia Tang, nel nostro medioevo, regnava su un immenso territorio. Una giovane e povera parente della famiglia Tang viene invitata nel palazzo imperiale perché venga notata dall'imperatore, Huan Tsung, disperato per la morte dell'amata imperatrice, alla quale la ragazza somiglia molto. Tra i due nasce l'amore, mentre la famiglia Yang ne approfitta per intraprendere un influsso tirannico e corrotto nell'impero cercando il potere. I dignitari congiurano e il popolo si ribella. La donna dimostrerà di ricambiare l'amore di Huan Tsung?

Kino to ashita no aida


1954 – Drammatico
Recitazione
0.0

Un uomo, dopo essersi gettato anima e corpo in un'impresa perde di vista le sue motivazioni una volta raggiunto l'obiettivo, così inizia il processo daccapo, con un'altra azienda, cercando di stabilire una rotta commerciale con i fondi di un imprenditore e l'aiuto di giovani piloti. Nel frattempo però viene risucchiato in una storia d'amore illecita con la moglie del suo finanziatore.

L'intendente Sanshô


1954 – Drammatico
Recitazione (Sanshô dayû)
3.5 3.5

Nel Giappone medioevale un compassionevole governatore viene mandato in esilio. Sua moglie e i figli cercano di raggiungerlo, ma finiscono separati lungo il cammino. I figli sono così costretti a crescere tra sofferenza ed oppressione.

La vita di Òharu donna galante


1952 – Drammatico
Recitazione (Kahe Sasaya)
4.2 4.2

Oharu, prostituta cinquantenne ormai sfiorita, guarda indietro al suo passato. Un tempo cortigiana alla corte imperiale, la donna si era innamorata di un uomo di rango inferiore, e per questo era stata esiliata: da allora, la sua vita è consistita di una serie infinita di umiliazioni.

Lady Musashino


1951 – Drammatico
Recitazione (Shinzaburo Miyaji)
0.0

Michiko è una giovane moglie, intrappolata in un matrimonio senza amore con un traduttore. Priva di veri affetti, diventa l'amante di suo cugino, finendo icon l'essere abbandonata dai due uomini. Michiko decide allora di prendere in mano il proprio destino.