X_Science 2008: ecco i vincitori

Ha chiuso sabato sera, con la proclamazione dei film vincitori, la rassegna genovese .

Si è conclusa sabato 15 marzo con la proclamazione dei film vincitori la terza edizione di X_Science: Cinema tra Scienza e Fantascienza, evento organizzato in tandem dalla Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Genova e dal Genova Film Festival (Associazione Culturale Daunbailò).

La Giuria internazionale composta da Sasha Carnevali (giornalista e critico cinematografico), Teo Mora (matematico e storico del cinema), Julio Perillán (attore), Giovanni Robbiano (regista) e Piotr Swiątek (fisico) ha assegnato il Primo Premio del Concorso Internazionale per Cortometraggi X_Science al film ungherese A Baba N°639 di Andrai Gyorgy Desi e Gabor Moray.
In sala era presente la produttrice del film Katalin Oláh arrivata direttamente da Budapest per ritirare il premio. Katalin Oláh famosa in Ungheria per aver realizzato alcuni programmi e documentari di successo per la televisione si è mostrata particolarmente felice ed emozionata. "Sono contenta per questa vittoria" ha detto al momento della consegna del Premio "il film è stato realizzato con pochi mezzi economici, ma sta riscontrando molto successo nei Festival europei. Questa vittoria è la prova che con le idee e la volontà si possono realizzare lo stesso film di grande qualità"

La Giuria ha deciso di aggiudicare il Premio finale di 1.500 euro all'opera ungherese, che racconta con linguaggio grottesco e malinconico una storia surreale, che mette in guardia sugli effetti negativi del progresso tecnologico sui rapporti sociali tra esseri umani, con questa motivazione:

"Oscillando tra utopia e distopia questo film, utilizzando il linguaggio dello stereotipo di un futuro in cui la tecnologia va oltre le relazioni umane, affronta in modo critico e originale tematiche di scienza e fantascienza e raccoglie visioni di un possibile futuro".

Il lavoro dei giurati non è stato semplice. Solo al termine di una lunga riunione finita a tarda notte si è giunti al verdetto finale. Per la prima volta la manifestazione era internazionale e i 24 film in gara, tutti di ottima qualità rappresentano il meglio della produzione europea attuale.
A testimonianza del valore dei cortometraggi selezionati, la Giuria ha deciso di assegnare quattro menzioni speciali:
Mimikry (Germania)di Jean-Baptiste Chuat;
The Lab (Italia) di Mariano Fiocco;
Resistanz (Italia) di Maxi Dejoie;
The Un-gone (Gran Bretagna) di Simon Bovey
"in quanto rappresentano, sotto diversi aspetti, opere di grande valore tra quelle selezionate per la terza edizione di X_Science: Cinema tra Scienza e Fantascienza"

Il Premio del Pubblico è stato assegnato al film spagnolo El gran Zambini di Igor Legarreta e Emilio Pérez. Lo spoglio delle schede è andato avanti per tutta la giornata di sabato. Alla fine il poetico film spagnolo su un improbabile viaggio lunare ha staccato tutti gli altri concorrenti e con una media voto altissima si è aggiudicato la vittoria. Il Premio è stato ritirato simbolicamente a nome del cinema iberico dall'attore spagnolo Julio Perillán.

Archiviata con successo la terza edizione di X_Science: Cinema tra Scienza e Fantascienza, la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Genova e il Genova Film Festival (Associazione Culturale Daunbailò) stanno già pensando all'appuntamento del 2009 per un cartellone ancora più ricco di sorprese e novità.

L'edizione 2008 è stata organizzata con il contributo di Regione Liguria, con la partecipazione del Festival della Scienza, con la preziosa collaborazione del Goethe-Institut e con il patrocinio del Comune di Genova. Inoltre sostengono la manifestazione importanti associazioni internazionali e sponsor privati come COST, CTS, R&D4Struers e P-Group.

Sul sito ufficiale della manifestazione, www.xscience.it, si possono trovare tutte le informazioni sull'evento, schede e foto dei film, curriculum dei registi in concorso, notizie logistiche e sugli organizzatori, oltre alla sala stampa per i giornalisti.

X_Science 2008: ecco i vincitori

Fonte: Comunicato stampa X_Science

Privacy Policy