X-Factor 3, seconda puntata: eliminati gli Orrible Porno Stuntmen

A giocarsi la permanenza nel talent show di RaiDue sono stati due esponenti della categoria gruppi, capitanata da Mara Maionchi. La focosa discografica sceglie di salvare le Yavanna, fuori gli Orrible Porno Stuntmen.

Massimo Borriello

Tra polemiche e parolacce la seconda puntata di X-Factor 3 si conclude con l'uscita di scena degli Orrible Porno Stuntmen che nello scontro finale hanno dovuto affrontare un altro esponente della loro categoria, le Yavanna. E' stata una puntata caratterizzata dalle continue punzecchiature di Morgan e Mara Maionchi ai danni della new entry Claudia Mori, colpevole di aver eliminato nella scorsa puntata un concorrente della categoria da lei capitanata.

Prime ad entrare in ballottaggio sono state le "elfe" Yavanna che non sono riuscite a conquistare il pubblico da casa con la cover della suggestiva Teardrop dei Massive Attack, interpretata come fossero tre piccole Bjork tutte mossette e ghirigori vocali. Furiosa per il verdetto la giudice Mara Maionchi che non ci ha risparmiato il suo linguaggio colorito per lamentarsi della decisione del televoto di non premiare l'innovazione delle sue orecchiute pupille, finendo addirittura con lo scoppiare in lacrime. Troppa passione o esempio cristallino di una tv trash da dimenticare?

Nella prima manche si sono fatte notare più le canzoni assegnate che le esibizioni. Oltre ai Massive Attack, si sono infatti sentiti sul palco di X-Factor pezzi insidiosi come l'irresistibile Faith di George Michael, che il giovane Silver ha puntualmente sbagliato incespicando sul ritmo, e la trascinante Human dei The Killers, affrontata con poca grinta dai Luana Biz. Da segnalare la buona performance di Marco che ha cantato L'amore si odia di un talento come Noemi, rivelato proprio dalla seconda edizione del programma, attualmente al primo posto delle hit parade.

I secondi a finire in ballottaggio sono gli Orrible Porno Stuntmen penalizzati forse da una canzone un po' "datata" come Torpedo Blu di Giorgio Gaber. Nella seconda manche si sono fatte notare le voci di Chiara che ha convinto interpretando al meglio la meravigliosa Forbidden Colours di David Sylvian e Ryuichi Sakamoto, e quella di Ornella che ha onorato Luce di Elisa mostrando una buona padronanza della voce e discrete capacità di interpretazione.

Con due gruppi al ballottaggio, a decidere della loro sorte è proprio la Maionchi, il cui voto risulta determinante: "Scelgo il gruppo che considero artisticamente più forte e quindi elimino gli Orrible Porno Stuntmen." Si salvano quindi le Yavanna che proseguono nel loro sogno di conquistare l'ambito contratto discografico e un posto assicurato tra i Big del prossimo Festival di Sanremo.

X-Factor 3, seconda puntata: eliminati gli...
Privacy Policy