World Wars - Il mondo in guerra: la serie evento su History

Serie evento in sei atti in onda dal 3 luglio 2014 alle 21.00. Dalla Prima alla Seconda Guerra Mondiale: trent'anni di storia attraverso le vicende dei suoi protagonisti. Numerosi gli esperti e i politici intervistati.

1914-1945: trent'anni che hanno segnato la storia contemporanea. Due conflitti mondiali, diverse guerre civili, l'avvento dei regimi totalitari, la grande depressione, la crisi e la rinascita della democrazia in Europa. Al centro di questi avvenimenti alcune personalità, politiche e militari, che nel bene o nel male hanno condizionato la vita di milioni di persone. Per raccontare questo periodo dal punto di vista politico, militare ed economico, History (canale 407 di Sky) annuncia la serie evento World Wars - Il mondo in guerra: sei atti (due a serata) in onda dal 3 luglio 2014 alle 21.00 in occasione del centesimo anniversario della Prima Guerra Mondiale.

Proprio da questo evento bellico World Wars prende le mosse: parte dai campi di battaglia della Marna, dell'Isonzo o della Galizia, puntando i riflettori su quelle persone che parteciparono al conflitto e che, condizionati dalla guerra, avrebbero poi caratterizzato gli avvenimenti successivi. Attraverso una ricostruzione di taglio cinematografico e all'utilizzo della computer grafica realizzata dalla stessa società della serie Boardwalk Empire - L'impero del crimine, la serie seguirà Benito Mussolini arruolarsi tra i bersaglieri, Winston Churchill partecipare agli scontri sul fronte occidentale o Charles De Gaulle finire prigioniero dei tedeschi.

Racconterà successivamente l'avvento del fascismo, l'ascesa politica del reduce Adolf Hitler e l'elezione di Franklin Delano Roosevelt alla Presidenza degli Stati Uniti. La parte finale della serie sarà dedicata alla Seconda Guerra Mondiale e, soprattutto, a chi l'ha voluta e combattuta in prima persona. Tra questi anche il primo ministro giapponese Hideki Tojo e i generali Douglas MacArthur e George Patton, che avevano combattuto entrambi durante la Prima Guerra Mondiale.

Una grande co-produzione internazionale, durata due anni, che ha coinvolto diverse nazioni (dall'Italia alla Germania alla Francia agli Stati Uniti) e che ha visto la partecipazione di centinaia di attori e di decine di studiosi. Numerose le personalità politiche intervistate. Alcuni nomi: l'ex Presidente del Consiglio Mario Monti, l'ex premier inglese John Major, il generale Colin Powell, l'ex Segretario della difesa USA e capo della CIA Leon Panetta. Negli Stati Uniti, dove è stato introdotto da Barack Obama, il primo episodio della serie ha registrato un ascolto medio dicirca 3,4 milioni di spettatori sul canale pay History US.

Inoltre History ha organizzato anche un'attività editoriale su sito web e social network dedicata a World Wars che prevede notizie, curiosità ed estratti video del programma. Inoltre ha realizzato l'iniziativa Italian Memories. Dalla pagina Facebook del canale 407 di Sky l'utente si scarica un app dove può raccontare una storia della propria famiglia che riguarda le due guerre mondiali. Ogni settimana viene votata la storia più bella: la vincitrice appare sui profili Facebook e Twitter del canale. E' possibile utilizzare anche Twitter per pubblicare la propria storia. Basta utilizzare l'hashtag #italianmemories. Sempre su Twitter sarà poi possibile commentare in diretta le tre serate con l'hashtag #worldwars.

World Wars - Il mondo in guerra: la serie evento...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy