Wonder Woman

2017, Azione

Wonder Woman: rivelati i motivi dell'addio di Michelle MacLaren

La causa dell'uscita di scena della regista dal progetto sarebbe stata la sua visione epica e ricca d'azione della storia, mentre la Warner Bros. preferirebbe un altro approccio al personaggio.

Gal Gadot è Wonder Woman in Batman v. Superman

La Warner Bros. ha deciso di affidare la regia di Wonder Woman a Patty Jenkins, dopo l'uscita di scena a sorpresa di Michelle MacLaren.
Le fonti di Variety hanno ora rivelato che si è scelto di cambiare a causa dell'approccio che la filmmaker voleva dare alla versione cinematografica dei fumetti della DC Comics.
Michelle sembra avesse in mente una storia dall'atmosfera epica paragonabile a quella di Braveheart - cuore impavido, mentre la Warner avrebbe preferito una storia più dedicata alla protagonista e con meno scene d'azione.

Leggi anche: Wonder Woman: Patty Jenkins dirigerà il film!

La produzione, inoltre, era preoccupata perché le esperienze precedenti della regista erano limitate a progetti per il piccolo schermo, anche se comprendevano show di grande successo come Il trono di spade, Breaking Bad e The Walking Dead.
Michelle aveva poi trovato qualche difficoltà nell'adattarsi alle fasi laboriose che precedono la realizzazione di un film di questo tipo. Dopo la consegna della sceneggiatura firmata da Jason Fuchs, la Warner aveva messo al lavoro altri cinque autori per realizzarne varie versioni mentre i dirigenti testavano i concetti delle storie, ma quello firmato dalla regista non è riuscito a convincere.
La produzione ha quindi deciso di scegliere in fretta una nuova regista per riuscire a rispettare i tempi previsti per portare nelle sale Wonder Woman nel 2017.

Wonder Woman: rivelati i motivi dell'addio di...
Privacy Policy