William H. Macy si vende al miglior offerente

L'attore americano, baluardo del cinema indipendente, ha detto 'basta con l'arte'. D'ora in avanti parteciperà solo ai blockbuster perché le paghe sono più soddisfacenti.

Antonio Bracco

Il cinquantaquattrenne attore americano William H. Macy, un baluardo del cinema indipendente fino a poco tempo fa, ha manifestato l'intenzione di continuare a recitare soltanto per le produzioni hollywoodiane a grosso budget.

Senza mezzi termini, l'attore ha dichiarato: "Il mio culo è in vendita, voglio fare grossi film a Los Angeles perché pagano un sacco di soldi. A partire da ora basta con l'arte. Recentemente ho capito di avere guadagnato credenziali artistiche ed ora sto incassando. Voglio fare grossi e grassi film. Ho due figli. Le cose cambiano quando si hanno dei figli. Fai un rapido inventario e ti chiedi se dovresti cominciare a scusarti in anticipo, ma mia figlia ha appena divelto il sedile di una sedia e questo vale un grosso film. Glielo ricorderò quando sarà più grande".

Macy, noto soprattutto per il ruolo dell'inetto marito che fa rapire la moglie in Fargo, ha sperimentato la mega produzione cinematografica (trattamento economico incluso) con il film Jurassic Park III. Da allora sono seguiti Seabiscuit - Un mito senza tempo e Sahara, quest'ultimo in fase di post-produzione. Tra i film indipendenti del suo nutrito curriculum compaiono Happy Texas, Magnolia e Welcome to Collinwood.

William H. Macy si vende al miglior offerente

Fonte: imdb.com

Privacy Policy