Will Ferrell, Deauville omaggia la sua carriera nella commedia

L'attore parla anche delle sue esperienze nel genere drammatico e pensa ad un futuro nella televisione.

Quella di Will Ferrell é una carriera tutta da ridere, nel senso che è dedicata esclusivamente alla commedia. Per questo motivo l'attore ha ricevuto una nomination ai Tony per lo spettacolo teatrale You're Welcome America e, proprio in questi giorni, é stato omaggiato dal Deauville Film Festival. "Vorrei ringraziare il festival non solo per aver omaggiato me - ha dichiarato l'attore - ma soprattutto per averlo fatto nei confronti della commedia. E questa cosa non capita spesso. Anzi,non credo che al genere venga riconosciuto il giusto merito artistico." Ferrell, che ha accennato alla platea del festival di avere in progetto con Ben Stiller il sequel di Zoolander, ammette però che gli piacerebbe essere considerato dall'industria cinematografica anche come un interprete drammatico. "Ogni volta che mi sono confrontato con un ruolo più intenso è stata un'esperienza gratificante. Però, ancora oggi fatico molto per conquistare alcuni spazi. Hollywood tende a collocarmi solo in un genere preciso."

Ma, desideri di cambiamento a parte, secondo lui qual'è il futuro della commedia? " Credo che la televisione si trovi in un momento d'oro per questo genere visti i molti network che stanno spingendo in questa direzione. Sarebbe interessante essere coinvolto in uno di questi progetti, anche se non credo che sarei interessato alla lunga serialità fatta di 22 episodi all'anno. Io punterei su qualche cosa di più piccolo sul modello proposto dalla BBC, ad esempio. Certo, se mi proponessero un personaggio interessante accetterei la sfida di questa esperienza insolita per me."

Will Ferrell è Armando Alvarez nella commedia in salsa sudamericana Casa de mi padre
Will Ferrell, Deauville omaggia la sua carriera...
Privacy Policy