Whedon e gli Avengers sfidano Trump e promettono Mark Ruffalo nudo

Il regista e molte star del cinema e della tv hanno realizzato la campagna Save the Day, per invitare i cittadini a registrarsi e votare.

Joss Whedon ha realizzato, con la collaborazione di un gran numero di star del piccolo e grande schermo, uno spot in cui invita i cittadini americani a votare in occasioni delle prossime campagne presidenziali, informandosi sulle procedure da rispettare.
Tra gli attori coinvolti ci sono Robert Downey Jr., Julianne Moore, Stanley Tucci, Scarlett Johansson, James Franco, Don Cheadle e Mark Ruffalo. L'interprete di Hulk nei film dedicati agli Avengers è inoltre al centro delle divertenti sequenze finali in cui si annuncia che se le persone si registreranno e voteranno per evitare agli Stati Uniti, e al mondo intero, seri problemi in futuro, l'attore girerà una scena di nudo integrale nel suo prossimo film.
La campagna, come è chiaro fin dalle prime battute, è per sostenere Hillary Clinton contro Donald Trump e Whedon è tornato su Twitter, dopo essere stato a lungo lontano dai social media, proprio per promuovere l'iniziativa.

Leggi anche: L'invasione dei supereroi: Guida ai cinecomics di prossima uscita

Whedon ha spiegato: "Non si tratta di attaccare perché Donald è veramente bravo a farlo da solo. Si tratta di convincere la gente a votare perché è spaventosa l'apatia con cui le persone stanno affrontando l'elezione più importante delle loro vite".

Behind the scenes of "Important" with @markruffalo and #josswhedon for savetheday.vote

Una foto pubblicata da Save The Day Vote (@savethedayvote) in data: 21 Set 2016 alle ore 05:05 PDT

Ecco il video del dietro le quinte del filmato, realizzato con la collaborazione di Ben Sheehan (Funny or Die) e Carri Twigg, in passato nel team di Joe Biden.

Nel filmato non si nomina mai Trump per nome, tuttavia si sottolinea come si potrebbe rischiare di avere un presidente razzista in grado di rovinare per sempre la società, oltre ad avere il potere di usare armi nucleari nelle mani sbagliate.
Whedon ha rivelato: "Almeno una persona ha detto 'Non mi aspettavo che fosse così di parte. Non voglio allontanare metà dei miei fan'. Ma nessuno ha rinunciato. In generale tutti sono stati a proprio agio con quello che stavamo facendo". Mark Ruffalo ha però avuto dei dubbi: "Mi ha detto 'Joss, non penso che qualcuno voglia vedermi nudo'". La star però ha accettato ugualmente di essere al centro delle battute degli amici e colleghi.

Leggi anche:

Whedon ha ideato la campagna a luglio, dopo essersi reso conto che i giovani potrebbero non essere disposti a votare per la Clinton, e quindi ha finanziato con un milione di dollari la creazione di una serie di video e il lavoro di circa otto persone che hanno screato Save the Day. In totale verranno diffusi almeno una decina di filmati che verranno pubblicati online fino al giorno delle elezioni. Il regista è inoltre consapevole che molte persone potrebbero arrabbiarsi ma spera comunque che il progetto raggiunga il maggior numero di potenziali votanti ancora incerti.

Whedon e gli Avengers sfidano Trump e promettono...
Jill Soloway paragona Donald Trump a Hitler: "E' un mostro pericoloso"
Antonio Sabato Jr: "Hollywood mi boicotta perché sostengo Trump"
Privacy Policy