"Westworld": gli autori commentano l'ipotesi di un crossover con "Il trono di spade"

Il primo a lanciare l'idea è stato lo scrittore George R.R. Martin. Ma cosa ne pensano Jonathan Nolan e Lisa Joy?

Con l'arrivo di Westworld HBO ha alzato ulteriormente l'asticella della qualità della produzione seriale. Dopo soli tre episodi, in molti hanno definito lo show "il nuovo Il trono di spade" per i misteri e l'attrazione che sembra esercitare sul grande pubblico.

Detto fatto, tra gli internauti c'è già chi sogna un crossover tra le due serie, per quanto diverse esse siano. Dato che Westworld è ambientato in un parco tematico niente potrebbe escludere la creazione di un Mondo Medievale che giustifichi l'ipotetico crossover. Naturalmente siamo nel campo della pura fantasia, ma qualche fan già pregusta l'arrivo a "Westeros World" per poter cavalcare i draghi, visitare il bordello di Little Finger, duellare con Jon Snow e incontrare Re Tommen. Naturalmente l'assunto di base è che tutti i personaggi di Westeros siano in realtà robot.

Leggi anche:

Perfino l'autore dei romanzi da cui Il trono di spade è tratto, George R.R. Martin, ha menzionato l'ipotesi del crossover agli autori di Westworld mesi prima della messa in onda. Ecco la reazione di Jonathan Nolan e Lisa Joy.

"E' un uomo delizioso e un fantastico scrittore e l'idea di un crossover ci lusinga. Saremmo fortunati a poter collaborare con lui" ha commentato Jonathan Nolan.

Lisa Joy ha aggiunto: "Ho bisogno di credere che i draghi siano veri. Voglio che siano veri. Per quanto adori George, non posso permettere di perdere questa illusione!"

Per il momento l'idea del crossover sembra momentaneamente accantonata, ma chissà che in futuro i due sceneggiatori non cambino idea.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

"Westworld": gli autori commentano l'ipotesi di...
Westworld: James Marsden racconta: "Io, nudo davanti ad Anthony Hopkins"
Westworld: un mondo binario e inquietante tra frontiera e fantascienza
Privacy Policy