Violante Placido e il Clooney che non ti aspetti

L'attrice che di recente ha interpretato Moana Pozzi nella fiction sulla vita della pornostar, si lascia andare a dichiarazioni piccanti e inaspettate sull'idolo di molte donne, George Clooney, conosciuto sul set di The American.

L'Italia ama Clooney, e ogni occasione è buona per parlare di lui, uno degli uomini più affascinanti del mondo. Dopo i gossip estivi che lo hanno visto protagonista, con la sua Elisabetta, stavolta a raccontarci qualcosa che lo riguarda, ci pensa un'attrice nostrana, Violante Placido.
I due saranno presto sul grande schermo con The American, film diretto da Anton Corbijn, tratto dal romanzo A very private gentlemen di Martin Booth.
Il film, ambientato nell'inedita e suggestiva cornice abruzzese, sconosciuta per lo più al pubblico americano, racconta la passionale storia d'amore tra il killer Jack (Clooney), uomo ambiguo ed enigmatico, e la prostituta Clara, interpretata dalla Placido.

Ed è proprio lei a lanciare in questi giorni una piccola provocazione nei confronti dell'attore di Tra le Nuvole, rivelando particolari "piccanti" vissuti sul set, nel corso delle numerose scene hot che hanno girato insieme. Di lui Violante dice: "Ha confessato che non aveva interpretato molte scene di sesso. Mi sono sentita come se, in qualche modo, fosse quasi qualcosa di nuovo per lui, non aveva molta esperienza. Abbiamo dovuto trovare un modo di far sembrare certe scene naturali e far parlare i nostri corpi in qualche modo. Siamo stati molto aperti nell'ascoltarci a vicenda e cercare di farla funzionare. Abbiamo semplicemente detto 'diamoci fiducia reciproca' e l'abbiamo fatto. Mi sentivo che fosse necessario lasciarsi andare".

Venezia 2010, Violante Placido
Il risultato? A quanto pare davvero esplosivo, come lei stesse ammette: "Posso dire che semplicemente a vederla non mi sento così calma come quando ero sul set a girarla. Solo a vederla è un po'... wow". E nonostante la timidezza (inaspettata) confessata da Clooney, sembra proprio che alla fine, sia riuscito a entrare perfettamente in sintonia con la sua partner, che ha dichiarato: "Erano riprese difficili ma ogni scena può esserlo; in un certo senso, quando reciti sei sempre nudo. George mi ha messo a mio agio; l'ho apprezzato moltissimo perché mi è capitato invece di lavorare in passato con attori insicuri che provavano a farmi sentire come loro". Chissà cosa ne pensa Eli...

Violante Placido e il Clooney che non ti aspetti
Privacy Policy