Viola Davis attivista per i diritti civili?

L'attrice sarebbe interessata a interpretare l'attivista politica Barbara Jordan in un biopic che ricostruirà la sua esistenza. Una figura carismatica e misteriosa, al tempo stesso.

Dopo la nomination all'Oscar per The Help, a Viola Davis non mancano certo le offerte di lavoro. L'attrice, che si è appena unita al cast del fantasy Beautiful Creatures, starebbe pianificando un progetto di notevole peso politico, un biopic dedicato alla leader del movimento per i diritti civili Barbara Jordan. A dirigere il film, basato sulla biografia Barbara Jordan: American Hero firmata da Mary Beth Rogers, sarà Paris Barclay.

Barbara Jordan è la prima donna americana ad aver fatto parte del Senato del Texas dopo l'Era della Ricostruzione, la prima donna di colore proveniente dal sud eletta al Congresso e la prima donna a tenere il discorso principale alla convention del proprio partito. La sua potente oratoria infiammò la nazione, i suoi ideali etici inspirarono milioni di persone. La vita privata di Barbara Jordan rimane, però, un mistero vista la sua proverbiale riservatezza e anche gli amici più intimi non conoscevano la natura della malattia debilitante che la condizionò per vent'anni fino a condurla alla morte all'età di cinquantanove anni. Mary Beth Rogers incontrò Barbara Jordan dapprima negli anni '60 e le loro strade si intrecciarono ripetutamente nel corso degli anni mentre le due portavano avanti le loro carriere accademiche e politiche. La biografia firmata dalla Rogers documenta meticolosamente la vita pubblica di Barbara Jordan aggiungendo dettagli della sua personalità per esplorare le forze che guidarono la sua morale e la sua dignità nel corso della sua esistenza.

Al momento Viola Davis è impegnata sul set del fantasy Ender's Game, diretto da Gavin Hood. A maggio la vedremo al cinema a fianco di Tom Hanks e Sandra Bullock nel commovente Molto forte, incredibilmente vicino.

Viola Davis attivista per i diritti civili?
Privacy Policy