Vinyl

2016

Vinyl, James Jagger parla della serie e di suo padre Mick

Figlio di padre illustre, James Jagger ha appena debuttato in Vinyl, dove interpreta una rockstar. Ma chi è James Jagger?

Angelica Vianello

La nuova serie HBO Vinyl ha debuttato ieri su Sky, a poche ore dalla premiere americana, introducendo - con successo - il volto di James Jagger alle folle. Ma chi è James Jagger? Il cognome già dice molto di lui, è figlio di Mick Jagger, leggenda della musica, ma un cognome non può dire tutto.

Il 30enne progenie del frontman dei Rolling Stones e Jerry Hall interpreta nella serie il ruolo della rockstar Kip Stevens, ma James calca le scene da già una decina di anni: all'attivo c'è un ruolo al fianco di Rhys Ifans in Mr. Nice, un altro assieme a Andy Serkis in Sex & Drugs & Rock & Roll e ha studiato con lo stesso insegnante che aiutò Nicole Kidman in The Hours (il ruolo che le ha regalato l'Oscar)... eppure non esisteva, fino a poco fa, un suo profilo su IMDb. Anzi, Jagger stava per mollare, frustrato con Hollywood, infastidito dal cognome ingombrante, ma quando ha trovato il suo attuale manager, Allan Mindel, ha riscoperto un nuovo ottimismo, e considerando come la serie HBO nata dalla mente di Jagger Sr insieme a Martin Scorsese e Terence Winter sembri già un cult dopo un solo episodio, quell'ottimismo sembra giustificato.

Vinyl: James Jagger e Juno Temple in una scena del pilot

In un'intervista a The Wrap rilasciata dall'attore dopo aver visto solo il primo episodio della serie, Jagger racconta qualcosa del suo Kip Stevens, e di come è stato lavorare col padre e con Scorsese.

Scopriamo così come per i provini avesse registrato la sua performance per poi inviarla,dato che era a Londra. Il video era piaciuto al direttore del casting, ma senza entusiasmo, quindi due settimane dopo c'è stato il provino di persona, che è stato "molto snervante". "Dopodiché sono tornato a Londra e due settimane dopo mi hanno detto che avevo ottenuto la parte. Non dimenticherò mai quel momento".

Leggi anche: Vinyl: Scorsese + Jagger + HBO = (non) è solo Rock 'n' Roll!

"Lavorare con Marty è stato interessante. Ti fa sentire molto a tuo agio[...] Voleva che nel mio personaggio mettessi più swag , che lo rendessi più pistolero. È un maestro con i dialoghi. È una persona maestosa ma allo stesso tempo ci puoi parlare di ogni cosa ed è molto piacevole".

The Rolling Stones Crossfire Hurricane: Mick Jagger in un'immagine del documentario
I due Jagger hanno poi lavorato insieme alla musica della serie, un'esperienza che il figlio descrive come "grandiosa. È stato bello essere collaborare come padre e figlio. L'artista che è in lui mi ha aiutato molto con alcuni testi, ed è stato una fonte preziosa nel descrivere lo status di melting pot che era New York negli anni '70. È stato di grande sostegno". Inevitabile è un paragone tra i due: "È un atteggiamento comprensibile ma anche pigro. Capisco che assomiglio a mio padre, ma fatemi vedere 10 coppie di padri e figli e scommetto che la maggior parte di loro si assomiglieranno".

In Vinyl sentiamo Kip dichiarare che gli interessa "scopare, lottare, niente", secondo uno stereotipo che viene esagerato per motivi drammatici, ma Jagger assicura che il personaggio ha un arco evolutivo molto interessante. "Uno come Kip cova un sacco di risentimento e dolore, e questo porta a erigere un muro. Come vedrete poi, è una sorta di facciata dietro cui si nasconde tutto il tempo. Non è un nichilista puro, ha solo passato dei brutti periodi e si è protetto con un questo guscio duro che può essere frainteso. Ma è molto più sensibile".

Interpretare un personaggio così tormentato è stato a volte pesante. "Ci sono giorni in cui non vuoi essere così", ma in fin dei conti l'attore ammette che è comunque un privilegio entrare in ruoli così strutturati e profondi, nonostante ogni sera, prima di poter dormire, dovesse togliersi di dosso Kip con una routine. "Inoltre dovevo dare qualche abbraccio a Juno [Temple, sua costar sul set]". Kip e James sono entrambi musicisti, ma quando Jagger suona con la sua band, I Turbogeist, prova un senso di libertà ben lontano dal malanimo di Stevens quando è sul palco con i Nasty Bits.

Per quanto riguarda il futuro del promettente artista, ci assicura che Kip sarà l'ultima rockstar che interpreterà per un po': tra la sua ascendenza, il ruolo in Vinyl e quello in Sex, drugs il rischio di essere preso per un caratterista è alto. Per quanto ci riguarda, abbiamo ancora tutto il resto della stagione di Vinyl per goderci il suo personaggio tormentato. Vinyl va in onda su Sky Atlantic ogni lunedì in prima serata.

Vinyl, James Jagger parla della serie e di suo...
Vinyl: Scorsese + Jagger + HBO = (non) è solo Rock 'n' Roll!
Vinyl: i dettagli sulla colonna sonora della serie HBO
Privacy Policy