Australia

2008, Drammatico

Viaggio al cinema: dall'Australia fino al centro della Terra

Sono tante le tappe del viaggio cinematografico che vivremo nelle sale dal 16 gennaio: l'imponente Australia di Baz Luhrmann, l'assolata Appaloosa, il Cile oppresso dal regime di Pinochet, il pericoloso Messico nel quale approda una chihuahua di Beverly Hills, e le viscere della Terra immaginate da Jules Verne e vissute in 3D. In uscita anche l'horror Imago Mortis, diretto da Stefano Bessoni.

Ci aspetta un vero e proprio viaggio cinematografico, questo week-end, con le nuove pellicole in uscita, che portano nuovi scenari in sala, colorati, maestosi o addirittura tridimensionali, ma soprattutto altri modi di raccontare storie, e realtà diverse da quelle che siamo abituati a vivere sul grande schermo.
Iniziamo con Imago Mortis, diretto dal regista Stefano Bessoni, che si preannuncia davvero inquietante e pur essendo un nuovo tassello delle nuova corrente horror spagnola, strizza l'occhio al leggendario thriller all'italiana che ha avuto i suoi maestri in Mario Bava e il primo Dario Argento. La storia inizia nel 1600, ai tempi in cui uno scienziato di nome Girolamo Fumagalli, ossessionato dall'idea della riproduzione di immagini, scopre che uccidendo una persona e rimuovendo la retina dai suoi occhi, è possibile imprimere su stampa l'ultima immagine vista prima di morire. Ai giorni nostri, lo stesso tipo di macabro rituale viene praticato all'interno di una scuola internazionale di cinema. I due protagonisti del film, Bruno e Arianna, decidono di scoprire il mistero che si nasconde nella serie di omicidi. Tra gli interpreti del film, Geraldine Chaplin e sua figlia Oona, Leticia Dolera, Alberto Amarilla, Silvia De Santis, Álex Angulo e Lorenzo Pedrotti.

Alfredo Castro in un'immagine di Tony Manero
Ancora una serie di omicidi e un altro salto nel passato, nel dramma Tony Manero, diretto da Pablo Larrain e vincitore di ben tre riconoscimenti all'ultimo Festival di Torino, tra cui il premio per il miglior film e il miglior attore. Ambientato in Cile, durante la dittatura di Augusto Pinochet, il film racconta la storia di Raùl Peralta, un uomo pericolosamente ossessionato da Tony Manero, il personaggio interpretato da John Travolta ne La febbre del sabato sera. Nel tentativo di emulare le gesta del proprio idolo però, Raul finisce con il commettere degli atti criminali, mentre la polizia segreta perseguita i suoi compagni di ballo. Il film di Larrain è interpretato da Alfredo Castro, Paola Lattus, Héctor Morales, Amparo Noguera ed Elsa Poblete.
Arriva nelle nostre sale anche Vuoti a rendere, del regista cecoslovacco Jan Sverák: è la storia di Josef, un insegnante anziano e nevrotico che vive con una moglie ormai stanca e rassegnata. Dopo aver lasciato il suo lavoro, si fa assumere in un supermercato come responsabile dello stoccaggio di bottiglie vuote, e inaspettatamente scopre che non è mai troppo tardi per sorrire alla vita e al prossimo. Tra i protagonisti del film, ci sono Zdenek Sverák, Tatiana Vilhelmová, Daniela Kolárová e Alena Vránová.

Un primo piano di Jeremy Irons, tra i protagonisti del film Appaloosa
Il nostro viaggio al cinema inizia ad Appaloosa, la cittadina che fa da scenario all'ironico western diretto da Ed Harris, e che vede protagonisti lo stesso attore americano insieme a Viggo Mortensen, Renée Zellweger e Jeremy Irons. E' la storia di due pistoleri che vengono incaricati di salvare la città dalla prepotenza di Randall Bragg, il proprietario di tutte le terre, che ha già fatto fuori uno sceriffo che si è azzardato a intromettersi nei suoi piani. L'arrivo di una fascinosa vedova però, complica ulteriormente le cose.
Dall'assolata Appaloosa, si approda nella maestosa Australia raccontata da Baz Luhrmann nel suo attesissimo film, con il quale il regista australiano è tornato a dirigere la diva Nicole Kidman sette anni dopo Moulin Rouge. Ambientato nel continente australe poco prima della seconda guerra mondiale, il film di Luhrmann racconta la storia di lady Sarah Ashley, erede di una vasta tenuta che minaccia di essere sequestrata da un gruppo di possidenti. In cerca di protezione, l'inglese Sarah si allea con un mandriano, e insieme a lui intraprenderà un viaggio durante il quale attraverseranno luoghi inospitali e saranno testimoni del bombardamento di Darwin da parte dell'aviazione giapponese. Accanto alla Kidman, nel cast del film figura il fascinoso Hugh Jackman, quindi Bryan Brown, Essie Davis, Sandy Gore e David Gulpilil.

Una scena del film Beverly Hills Chihuahua
Si preannuncia ugualmente avventuroso, ma più divertente il viaggio dell'irresistibile protagonista di Beverly Hills Chihuahua, la commedia "a quattro zampe" firmata da Raja Gosnell, l'autrice di Mai stata baciata. La piccola Chloe è una chihuahua snob di Beverly Hills, che durante una gita fuori programma in Messico, si smarrisce e viene catturata da alcuni loschi figuri che organizzano combattimenti tra cani a scopo di lucro. Con l'aiuto di un pastore tedesco, Chloe tenterà di scappare e far ritorno alla sua lussuosa villa con piscina. Tra le star che prestano le loro voci ai protagonisti del film (nella versione originale) figurano Salma Hayek, Drew Barrymore e Andy Garcia.
Il nostro viaggio in sala si conclude con una destinazione decisamente insolita, che raggiungiamo insieme ai protagonisti dell'ultimo film di Eric Brevig che vede protagonisti Brendan Fraser, Anita Briem e Giancarlo Caltabiano. In Viaggio al centro della Terra 3D, ennesima trasposizione cinematografica del romanzo di Jules Verne, il professor Trevor Anderson attraversa l'Islanda insieme a suo nipote Sean. Durante un'escursione, i due scoprono una grotta che li conduce nelle viscere del nostro pianeta, fino al suo centro esatto. Accompagnati da un'affascinante guida, i due decidono di mettersi alla ricerca del fratello scomparso del professore, ritrovandosi a scoprire le meraviglie delle profondità della Terra, ma anche ad affrontare le spaventose creature che le abitano. Il viaggio sarà reso più coinvolgente dalla tecnica con il quale è stato realizzato il film, ovvero quella che permette la visione sterescopica dello stesso, grazie agli appositi occhiali bicolore.

Viaggio al cinema: dall'Australia fino al centro...
Privacy Policy