Venezia 2015: quattro italiani in concorso

A fianco del preannunciati Bellocchio e Guadagnino, anche Piero Messina e Giuseppe Gaudino. Tra le star in arrivo al Lido attesa per Johnny Depp, interprete di Black Mass, Mark Ruffalo, che torna in Italia per presentare il drammatico Spotlight, e per il team di Martin Scorsese composto da Di Caprio, De Niro e Brad Pitt che ha recitato nel corto The Audition.

Presentato il programma della 72° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica che si terrà al Lido di Venezia dal 2 al 12 settembre 2015. Edizione più italiana che mai con quattro registi nostrani presenti in concorso. La possibilità del poker era nell'aria. A fianco del maestro Marco Bellocchio, che torna in concorso con la sua ultima fatica, Sangue del mio sangue, troviamo il sempre più internazionale Luca Guadagnino con A Bigger Splash, che porterà al Lido Tilda Swinton, Dakota Johnson e Ralph Fiennes, Piero Messina con il suo L'attesa e l'outsider Giuseppe M. Gaudino che dirige Valeria Golino in Per amor vostro.

The Danish Girl: Eddie Redmayne nella prima immagine ufficiale del film

Edizione sottotono, sopratutto rispetto ai nomi roboanti annunciati poche ore fa a Toronto, che sembra privilegiare il cinema d'autore rispetto ai grandi nomi. Tra i titoli più attesi segnaliamo The Danish Girl, dramma storico en travesti che pullula di premi Oscar, dal regista Tom Hooper al protagonista Eddie Redmayne. Molto atteso anche Beasts of No Nation, war drama ambientato in Africa che vede protagonista Idris Elba ed è diretto dall'acclamato Cary Fukunaga. Le sorprese potrebbero arrivare dal cinema indie a stelle e strisce con Drake Doremus, che concorrerà con il suo Equals portando al Lido (forse) la chiacchieratissima Kristen Stewart, dall'intelletuale Charlie Kaufman, che presenta il suo Anomalisa o dalla mitica Laurie Anderson.

Non hanno certo bisogno di presentazioni l'argentino Pablo Trapero, il maestro Aleksandr Sokurov che, dopo il trionfo di Faust, torna a venezia con Francofonia: Il Louvre Sotto Occupazione, e Atom Egoyan; l'autore armeno-canadese porta in concorso Remember thriller interpretato da Christopher Plummer che affronta il delicato tema dei gerarchi nazisti rifugiatisi in Sud America per sfuggire alla giustizia.

Black Mass: Johnny Depp calvo sul set

Poche sorprese dal fuori concorso. Già annunciati la roboante apertura di Everest e il thriller Black Mass, spifferato da Mark Ruffalo il suo ritorno in Italia con Spotlight, la vera novità è la presenza di Martin Scorsese con il corto The Audition che potrebbe paralizzare il Lido con l'arrivo di Robert De Niro, Brad Pitt e Leonardo DiCaprio, ma anche Anthony Hopkins starebbe per fare rotta su Venezia come protagonista del thriller Go With Me.

Nella varietà di Orizzonti spicca il ritorno a a Venezia del regista e romanziere Dito Montiel che stavolta presenta Man Down, drammatica pellicola intepretata dal controverso Shia LaBeouf, mentre Renato De Maria ci mostra il suo tumultuoso affresco Italian Gangster, che raccoglie cinquant'anni di storie violente consacrate dalla cronaca e dal cinema.

Venezia 72

Abluka (Frenzy) di Emin Alper - Turchia, Francia, Qatar

Heart of a Dog di Laurie Anderson - Usa

Sangue del mio Sangue di Marco Bellocchio - Italia, Francia Svizzera

Looking for Grace di Sue Brooks - Australia

Equals di Drake Doremus - Usa

Remember di Atom Egoyan - Canada, Germania

Beasts of No Nation di Cary Fukunaga - Usa

Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino - Italia, Francia

Marguerite di Xavier Giannoli - Francia, Repubblica Ceca, Belgio

Rabin, the last day di Amos Gitai - Israele, Francia

A bigger splash di Luca Guadagnino - Italia, Francia

The endless river di Oliver Hermanus - Sud Africa, Francia

The Danish Girl di Tom Hooper - Gran Bretagna Usa

Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson - Usa

L'Attesa di Piero Messina - Italia, Francia

11 Minut (11 minutes) di Jerzy Skolimowski - Polonia, Irlanda

Francofonia di Aleksandr Sokurov - Francia, Germania, Paesi Bassi

El Clan di Pablo Trapero - Argentina, Spagna

Desde Allà di Lorenzo Vigas - Venezuela, Messico

L'Hermine di Kristian Vincent - Francia

Behemoth di Zhao Liang - Cina, Francia

Venezia 72 - fuori concorso

Everest di Baltasar Kormákur - Regno Unito (film di apertura)

Lao pa er (Mr Six) di Hu Guan - Cina (film di chiusura)

Go With Me di Daniel Alfredson - Usa, Canada, Svezia

Non essere cattivo di Claudio Caligari - Italia

Black Mass di Scott Cooper - USA

Spotlight di Thomas McCarthy - USA

La calle de la Amargura di Arturo Ripstein - Messico, Spagna

The Audition di Martin Scorsese - USA

Documentari

Winter on Fire di Evgeny Afineevsky - Ucraina

De Palma di Noah Baumbach e Jake Paltrow - USA

Janis di Amy Berg - USA

Sobytie (The Event) di Sergei Loznitsa - Paesi Bassi, Belgio

Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco - Italia

L'esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone - Italia

Na ri xiazwu (Afternoon) di Tsai Ming-liang - Taipei

In Jackson Heights di Frederick Wiseman - USA

Human di Yann Arthus-Bertrand - Francia (Special Screening)

Orizzonti

Madame Courage di Merzak Allouache

A Copy of My Mind di Joko Anwar

Pecore in erba di Alberto Caviglia

Tempete di Samuel Collardey

The Childhood of a Leader di Brady Corbet

Italian Gangster di Renato De Maria

Wednesday, May 9 di Vahid Jalilvand

Mountain di Yaelle Kayam

A War di Tobias Lindholm

Interrogation di Vetri Maaran

Free in Deed di Jake Mahaffy

Boi Neon di Gabriel Mascaro

Man Down di Dito Montiel

Why Hast Thou Forsaken Me? di Hadar Morag

Un monstruo de mil cabezas di Rodrigo Pla

Mate-me por favor di Anita Rocha Da Silveira

Taj Mahal di Nicolas Saada

Interruption di Yorgos Zois

Venezia 2015: quattro italiani in concorso
Venezia 2015
News Film Foto Video
Toronto Film Festival: presentato il programma dell'edizione 2015
Venezia 2015: Black Mass con Johnny Depp alla Mostra
Privacy Policy