Venezia 2014, tra colpi di martello e trattative

Sabina Guzzanti presenta fuori concorso il suo documentario La trattativa. Milla Jovovich è a Venezia per presentare Cymbeline, dramma ispirato a Shakespeare e presentato in Orizzonti. Due i film in concorso: Le dernier coup de marteau e Sivas.

Due adolescenti sono i protagonisti dei film in concorso oggi alla Mostra di Venezia: Sivas e The Last Hammer Blow. Nel primo, diretto da Kaan Mujdeci la storia si sviluppa sul rapporto tra un ragazzino di un villaggio dell'Anatolia e un cane da combattimento, il Sivas che dà il titolo al film, mentre nella pellicola francese, diretta dalla regista Alix Delaporte, il giovane protagonista si avvicinerà a suo padre, che non conosce, attraverso la musica.

The last hammer blow: Grégory Gadebois in una scena del film

Fuori concorso, insieme a Revivre di Im Kwon-taek, c'è anche Sabina Guzzanti che presenta il documentario La trattativa. In Revivre si racconta di un uomo che ha appena perso sua moglie a causa di una grave malattia, e al funerale rivede una collega per la quale prova dei sentimenti, mentre nel suo ultimo documentario la Guzzanti affronta il tema del rapporto tra Stato e Mafia, in particolare durante la cosiddetta "stagione delle bombe" dei primi anni Novanta.

La sezione Orizzonti accoglie Milla Jovovich - che è a Venezia da ieri - con Cymbeline, adattamento moderno dell'omonima opera di Shakespeare che vede la figlia di un boss ribellarsi a suo padre che vorrebbe imporle il matrimonio con un uomo di cui non è innamorata. Michael Almereyda dirige il film che vede nel cast anche Ed Harris, Ethan Hawke e Dakota Johnson.

Venezia 2014, tra colpi di martello e trattative
Venezia 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy