Cut

2011, Drammatico

Venezia 2011: svelato il programma di Orizzonti

Apertura della sezione con Cut dell'intenso Amir Naderi. Tra le pellicole più attese il biopic Sal di James Franco e I'm Carolyn Parker, documentario di Jonathan Demme dedicato al post uragano Kathrina.

Dopo il successo di pubblico e stampa della selezione 2010 (e la sua successiva, vasta diffusione internazionale), il programma di Orizzonti 2011 si ripresenta come esplorazione dei modi del cinema contemporaneo, all'incrocio con gli altri linguaggi espressivi. E questo, proprio nell'anno in cui la Biennale Arti Visive ha voluto dedicare uno spazio particolare a opere di artisti che lavorano con le immagini in movimento. Il Festival di Venezia propone di offrire agli spettatori della Mostra un viaggio in compagnia di corti medi e lungometraggi, per affrontare la questione del racconto cinematografico senza negarne la dimensione emotiva e sensuale. Seguendo questa premessa, l'arco delle selezioni spazia dal film-saggio all'animazione, dalla meditazione dolorosa alla commedia, dalle commistioni tra gesto cinematografico e arti visive ad una rinnovata fiducia nella forza della sintassi fondamentale del cinema. E' un programma fatto di maestri conosciuti e di scoperte e riscoperte... In dialogo costante con i film del concorso principale, Orizzonti interroga la realtà, le forme e le rappresentazioni. Cerca di turbare (sbilanciare) lo statuto delle immagini, apre squarci nella percezione e nel senso (nei significati) che lasciano intravedere nuove direzioni.

Evidenziare temi o tendenze può di certo risultare un poco artificiale. Ma vale la pena di provare a tracciare alcuni percorsi ipotetici:

Venezia 2011: svelato il programma di Orizzonti

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy