Una fine per 'Lost'

Autori e produttori di Lost sono al lavoro per decidere quando e come si chiuderà la serie.

Continuare Lost in eterno non sembra essere nelle intenzione di autori e produttori della fortunata serie targata ABC, infatti proprio in questi giorni si sta discutendo su quando porre la parola fine alle (dis)avventure dei superstiti del volo 815.
E' stato lo stesso produttore Carlton Cuse a confermare che tutto lo staff creativo e produttivo di Lost sta discutendo attivamente sul tempo che ci separa dalla conclusione della serie, in modo da dare agli autori, sin da ora, la possibilità di pianificare nel migliore dei modi lo sviluppo futuro del telefilm, delineando una direzione precisa dal presente fino alla parola fine.

Anche Damon Lindelof concorda con le parole di Cuse e ipotizza che cento episodi potrebbero essere il giusto traguardo da raggiungere, ovvero quattro stagioni ed una mezza stagione conclusiva che faccia da epilogo a quanto espresso nelle prime quattro.
Una conclusione che, a quanto dice Lindelof, è già stata decisa e pianificata, così come era previsto di poter avere una prima stagione introduttiva, seguita da una nella botola ed una terza incentrata maggiormente sugli Altri. Così come è già previsto quale sarà il fulcro della prossima quarta stagione, che pare possa essere trasmessa tutta di seguito come è stato fatto quest'anno dalla Fox per 24.
Quello che gli autori vorrebbero evitare è di andare avanti ad oltranza anche quando e se la spinta creativa fosse esaurita, evitando il destino di altre serie che sono andate avanti almeno un paio di stagioni più del necessario.

Intanto in USA si attende la ripresa della programmazione della terza stagione dopo la lunghissima pausa autunnale. Il settimo episodio, infatti, che sarà incentrato sul nuovo personaggio di Juliet e si intitolerà Not in Portland andrà in onda il prossimo 7 febbraio, dando il via alla seconda parte della stagione, che verrà programmata senza pause fino al termine.

Una fine per 'Lost'
Privacy Policy