Una fiction su Moana Pozzi

Sarà prodotta da Sky Cinema e racconterà il mito senza tempo della pornodiva italiana, scomparsa in circostanze misteriose nel '94.

Dalla sua morte, avvenuta ufficialmente in un ospedale di Lione, nel '94 la figura di Moana Pozzi diventa sempre più leggendaria, e non smette mai di far parlare di sé e della sua scomparsa, avvenuta in circostanze misteriose. E il mito della celebre pornodiva, morta a soli 33 anni, ispirerà una miniserie televisiva prodotta da Sky Cinema: lo ha annunciato Neils Hartmann, direttore dell'emittente satellitare, specificando che "l'intenzione non è quella di speculare sugli aspetti più torbidi della vita di Moana, ma capire cosa c'è dietro il suo mito".

Dal debutto nel cinema a luci rosse, agli inizi degli anni '80 - con un film nel quale recitava con lo pseudonimo di Linda Heveret - Moana divenne una delle pornostar più celebri del panorama dell'hard italiano, ma anche un vero e proprio fenomeno di costume. Sempre ironica, sexy e disinibita, l'attrice dimostrò di avere anche un cervello pensante, e questo contribuì ad accrescere il suo fascino sul pubblico.

Oltre alla miniserie su Moana Pozzi, Hartmann ha annunciato un altro progetto televisivo dal titolo L'ombra di Satana, che sarà incentrato sul dramma di un padre che a causa del figlio entrerà a far parte di una setta satanica.

Una fiction su Moana Pozzi
Privacy Policy