Un Terminator tra i candidati

Schwarzenegger ha annunciato durante lo show televisivo di Jay Leno di volersi candidare come governatore: "Sono repubblicano, ma corro come californiano per rafforzare la California. Ho l'energia, l'intelligenza e la capacità per farlo".

"I politici perdono tempo e tradiscono la gente. Chi li tradisce di più è Gray Davis. Ecco perché deve essere rimosso, ecco perché mi candido a fare il governatore"; con queste parole Arnold Schwarzenegger ha sorpreso tutti annunciando durante lo show televisivo di Jay Leno la sua decisione a candidarsi per il partito repubblicano alla poltrona di governatore della California, nonostante la moglie Maria Shiver, giornalista e nipote dei Kennedy cercasse da settimane di fargli cambiare idea.

L'attore, che in questi giorni è nei cinema americani con il film Terminator 3 - Le macchine ribelli ha dichiarato "Sono repubblicano, ma corro come californiano per rafforzare la California. Ho l'energia, l'intelligenza e la capacità per farlo".

Tra i tanti che si sono candidati come lui alla poltrona di governatore della California, Arnold ha degli avversari davvero fuori dal comune: innanzitutto Larry Flint editore e re del porno, poi la pornostar Macy Carey che ha raccolto le firme necessarie a prensentarsi vestita in hot-pants e bikini ed infine il trentacinquenne Gary Coleman che i più ricorderanno come il simpaticissimo, piccolo protagonista del telefilm Il mio amico Arnold. Gary ha dichiarato di essere la persona meno adatta alla poltrona di governatore, ma allo stesso tempo conta su uno staff eccellente, ha detto, inoltre, di essere quasi certo della vittoria di Schwarzenegger e che senz'altro voterà per lui.
Se Schwarzenegger venisse eletto, sarebbe il secondo attore che siede sulla poltrona di governatore della California, appartenuta in passato già a Ronald Reagan.

Un Terminator tra i candidati

Fonte: ANSA - La Repubblica

Privacy Policy