Un remake made in USA per Uomini che odiano le donne

La Sony è in trattative per acquisire i diritti del romanzo di Stieg Larrson e realizzare un thriller firmato da Steve Zaillian. Tra le star interessate a interpretare il protagonista circola il nome di George Clooney.

La Sony Pictures ha opzionato la versione in lingua inglese del romanzo di Stieg Larrson Uomini che odiano le donne, primo capitolo della fortunata trilogia svedese Millennium. Steve Zaillian è in trattative per firmare la sceneggiatura della pellicola che sarà prodotta da Scott Rudin con Ole Sondberg e Soren Staermose della Yellow Bird Films. Protagonisti della saga sono il giornalista-investigatore Mikael Blomkvist e la volitiva hacker Lisbeth Salander. I due saranno chiamati a indagare sul caso di Harriet, nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger, scomparsa senza lasciare traccia e scavando nel passato dei Vanger scopriranno mostruose realtà.

Al momento l'accordo per la cessione dei diritti non è ancora concluso a causa della disputa legale in corso tra la famiglia di Stieg Larsson, scomparso prematuramente nel 2004 a causa di un infarto, e la compagna Eva Gabrielsson. Nel frattempo il romanzo, grazie alla Yellow Bird, è diventato un thriller di produzione svedese distribuito lo scorso febbraio che ha incassato 100 milioni di dollari in Europa, portando alla ribalta l'interessante personaggio di Lisbeth Salander, interpretato dalla talentuosa Noomi Rapace.

Tra le possibili star interessate a dirigere e interpretare la versione americana di Uomini che odiano le donne pochi mesi fa era circolato il nome di Quentin Tarantino, il quale avrebbe dovuto convincere il compagno di bevute Brad Pitt a interpretare l'affascinante Mikael Blomkvist. Ora che questo rumor è stato confutato, si parla di George Clooney come possibile protagonista. Per saperne di più attendiamo che i dissidi legali sui diritti della trilogia vengano risolti una volta per tutte.

Un remake made in USA per Uomini che odiano le...
Privacy Policy