Un reboot per Buffy l'ammazza vampiri

La pellicola originale scritta da Joss Whedon e diretta da Fran Rubel Kazai nel 1992 avrà il suo remake, nel tentativo di ridar vita a un nuovo franchise comico-orrorifico per adolescenti.

Il teen horror Buffy l'ammazza vampiri potrebbe avere presto il suo bel reboot. Il progetto, che non vedrebbe coivolto il creatore Joss Whedon, al momento è nelle mani di Roy Lee e Doug Davison della Vertigo Entertainment che stanno collaborando con la regista della pellicola originale del 1992, Fran Rubel Kuzui, e con il marito Kaz Kuzui.

L'intento è quello di realizzare un remake che rivitalizzi il franchise. Fran Kuzui e la sua Kuzui Enterprises detengono i diritti di remake da sempre visto che la regista li ha acquistati subito dopo aver letto la sceneggiatura di Buffy scritta da Josh Whedon. Mentre la donna era impegnata nella revisione dello script, il marito ha messo insieme i finanziatori necessari a produrre la pellicola del 1992 sotto l'egida della Fox. In seguito Kuzui ha collaborato con Gail Berman per sostenere Whedon e permettergli di realizzare la popolare serie tv Buffy - l'ammazzavampiri prodotta da Fox TV a partire dal 1997.

Il nuovo film, però, non avrà alcuna connessione con la serie tv e non farà utilizzo di popolari personaggi quali Angel, Willow, Xander o Spike. Vertigo e Kuzui hanno intenzione di far ripartire la storia originale senza attingere all'universo creato successivamente da Whedon, ma basandosi essenzialmente su una delle idee cardine su cui si fonda il mondo di Buffy, cioè che ogni generazione ha il suo ammazzavampiri pronto a proteggerla. L'intento dei creatori è quello di dar vita a una pellicola più cupa e sfumata di venature horror più intense rispetto all'originale. Al momento si sta cercando uno studio disposto a sostenere il progetto, ma vista la fama ottenuta dal primo film e dalla serie tv che ne è scaturita in seguito, non dovrebbe volerci ancora molto.

Un reboot per Buffy l'ammazza vampiri
Privacy Policy