Un gioco sporco per Sean Penn

Fresco di Oscar per la sua struggente interpretazione in Milk, il talentuoso Sean Penn potrebbe affiancare Naomi Watts sul set del dramma Fair Game.

E' in preparazione il drammatico Fair Game, pellicola dedicata all'agente della CIA Valerie Plame Wilson e alle sue memorie. Naomi Watts ha confermato da tempo la sua presenza in veste di protagonista mentre il regista di Mr. and Mrs. Smith Doug Liman dirigerà il film e William Pohlad lo finanzierà con la sua River Road.

Resta ancora in sospeso la questione che riguarda il protagonista maschile della pellicola. Sean Penn, fresco vincitore dell'Oscar per il miglior attore protagonista è infatti è in trattative per interpretare l'ambasciatore Joseph Wilson, marito della Plame che vide compromesso la status della moglie presso la CIA dopo aver scritto un articolo che accusava apertamente l'amministrazione Bush di aver manipolato l'intelligence sulla questione delle armi di distruzione di massa per giustificare l'invasione in Iraq.

Valerie Plame Wilson ha lasciato la CIA nel 2005 e insieme al marito ha intrapreso un procedimento legale contro il Vice Presidente Dick Cheney, Karl Rove e contro l'ex capo dello staff di Cheney, Lewis "Scooter" Libby. Mentre Rove e il Segretario di Stato Richard Armitage hanno ammesso parziali colpe di fronte alla stampa, Libby è stato accusato di aver mentito davanti alla corte federale riguardo al suo ruolo nelle pressioni compiute sulla CIA.

Un gioco sporco per Sean Penn
Privacy Policy