Un dramma per Katherine Heigl

L'attrice di Grey's Anatomy sarà interprete e produttrice di 'Escape', nel quale sarà una donna in fuga da un'esistenza drammatica.

Dopo il successo di 27 volte in bianco e Molto incinta, dovuto anche all'enorme popolarità conquistata sul piccolo schermo con il serial Grey's Anatomy, la splendida Katherine Heigl è sempre più lanciata verso una promettente carriera cinematografica: in questi giorni l'attrice americana è impegnata sul set di The Ugly Truth, una commedia romantica di Robert Luketic nel quale affianca Gerard Butler, ma tra i suoi futuri progetti c'è un film drammatico del quale sarà anche produttrice, oltre che interprete.

L'attrice sarà la protagonista di un adattamento di Escape, un romanzo autobiografico di Carolyn Jessop, una donna americana che a trentacinque anni, dopo una vita drammatica durante la quale era stata un membro della Chiesa fondamentalista dei santi degli ultimi giorni, decise di fuggire portando con sè i suoi otto figli, avuti dal leader della setta, Warren Jeffs, che in seguito alle testimonianze di Carolyn fu processato e condannato per poligamia e stupro.

Il film sarà prodotto da Michael Menchel e Cat Williams insieme alla Abishag Production, la società di produzione che la Heigl ha fondato insieme a sua madre Nancy. Alcune settimane fa, nel presentare la sua nuova avventura come produttrice, l'attrice aveva affermato di aver fondato la Abishag per avere una seconda possibilità lavorativa, nel caso in futuro non riuscisse più ad ottenere ingaggi come attrice: "Mi piacerebbe avere la carriera di Meryl Streep, e continuare a lavorare per il resto della mia vita, ma si sa come vanno le cose per le donne che lavorano nel mondo del cinema: se riesco a recitare per altri dieci, quindici anni potrò considerarmi fortunata."

Un dramma per Katherine Heigl
Privacy Policy