Tyrese Gybson vuole Spielberg alla regia di Transformers 4

Secondo alcuni rumor, il potente regista e produttore oggetto dei desideri di Tyrese Gybson sarebbe il vero colpevole del licenziamento di Megan Fox dal franchise.

Sia la star Shia LaBeouf che il regista Michael Bay hanno dichiarato che quello che arriverà nei cinema a breve sarà l'ultimo capitolo della saga dei Transformers a cui parteciperanno. A quanto pare, però, la produzione non ha intenzione di interrompere il franchise e, nel corso di una lunga intervista, l'attore Tyrese Gybson ha suggerito un'ipotesi piuttosto improbabile: quella di vedere il produttore Steven Spielberg al posto di Michael Bay. L'attore ha dichiarato: "Se Michael Bay deciderà di fare ritorno per Transformers 4, io ci sarò. Al momento penso che tutti siano esausti con questo processo, ma se il film avrà i risultati che tutti ci auguriamo potremmo riparlare di un eventuale seguito. Ogni cosa a suo tempo. Per il momento non esistono idee per Transformers 4 perché ci siamo focalizzati tutti su Transformers 3, ma ora è finita. Se Michael Bay decidesse di non fare ritorno dietro la macchina da presa c'è sempre Steven Spielberg! Non sto dicendo che Spielberg sia interessato a dirigere Transformers 4, ma questa sarebbe una bella prospettiva. Steven è il produttore esecutivo e conosce perfettamente l'universo della saga. Se volesse dirigere il sequel, per lui sarebbe un gioco da ragazzi". Questa improbabile ipotesi di Gibson, per adesso, non trova alcun riscontro nei fatti, visto che, a quanto pare, il potente regista e produttore guarda con interesse a un'altra saga nel tentativo di ridar vita a un nuovo capitolo di Jurassic Park.

Dal momento che i rumor non giungono mai soli ecco un'altra notizia curiosa che vede protagonista Steven Spielberg e il suo ruolo di produttore esecutivo nella saga dei Transformers. A quanto pare il regista sarebbe il vero colpevole dell'allontamamento di Megan Fox. Dopo una serie di alterchi con Michael Bay, culminati con le dichiarazioni polemiche in cui l'attrice paragonava i metodi di Bay a quelli di Hitler, a sorpresa la Fox non è stata riconfermata per Transformers 3. Il suo posto nel franchise è stato preso dalla bionda e statuaria Rosie Huntington-Whitely. A spiegare il vero motivo della mancata riconferma ci ha pensato lo stesso Michael Bay in una dichiarazione al Daily Mail in cui spiega: "La sapete quella cosa di Hitler. Steven mi ha detto: "Licenzia Megan immediatamente". Michael Bay non se la sarebbe presa troppo per le dichiarazioni rilasciate dalla polemica attrice, ma Spielberg, ben più sensibile sulle questioni legate al Nazismo e agli Ebrei, non avrebbe preso bene la dichiarazione di Megan Fox ordinandone l'immediato allontanamento.

Tyrese Gybson vuole Spielberg alla regia di...
Privacy Policy