Twitter o non Twitter, un dilemma da star...

Davvero un dilemma per molte celebrità: c'è chi come Miley Cyrus e John Mayer ha chiuso l'account, chi come Demi Lovato è in 'pausa' e chi come Leonardo DiCaprio decide di usare il social network per sensibilizzare il pubblico sui problemi dell'ambiente.

Dopo l'avvento di Facebook, internet non è stata più la stessa e ormai si è perso il conto dei social network che hanno invaso la nostra quotidianità, al punto che David Fincher ha deciso di realizzare un film, The Social Network per l'appunto, che è dedicato alla storia della nascita di Facebook. Ma se Facebook occupa gran parte del traffico web, Twitter è di certo l'applicazione più veloce e immediata che raccogle in 140 caratteri un mix di blog, website e sms e dà ai fans e alle persone comuni la possibilità di accedere direttamente ai loro beniamini. Purtroppo come ogni cosa ha i suoi aspetti positivi e quelli negativi e dopo il gigantesco boom iniziale, adesso si comincia a riscontrare la realtà dei fatti: molte celebrità si sono rese conto che fornire informazioni su dove sono e su cosa stanno facendo in un dato momento non è l'ideale, considerato che i paparazzi sono sempre sulle loro tracce. E' vero che lo star system si fonda anche sulla pubblicità ma uno avrà anche il diritto di mangiare in pace al ristorante e così Miley Cyrus ha deciso di dire addio a Twitter, stanca di ritrovarsi un codazzo di persone in ogni luogo. Altra storia per Demi Lovato, anche lei celebrità della Disney, che è stufa di leggere cattiverie gratuite sul suo Twitter e così ha detto basta, "mi prendo una pausa, ma ritornerò".

Jennifer Aniston e John Mayer si rilassano in piscina.
Il cantante John Mayer, che era stato lasciato da Jennifer Aniston con l'accusa di dedicare più tempo al suo account Twitter che a lei (cosa ci tocca sentire), ha finito il suo Battle Studies tour e il suo staff gli ha consigliato si mettere da parte il telefono e tornare in sala di registrazione a lavorare. I fans non si sono disperati, perchè il blog di John rimane comunque attivo e sembra che lui e Jennifer siano stati 'avvistati' di nuovo insieme. Ottima mossa John. Poi c'è chi è invece è stato addirittura "cacciato" da Twitter a furia di minacce e malignità, come Emma Roberts, che allarmata dal tono delle fans di Robert Pattinson, ha deciso che era meglio darci un taglio piuttosto che correre dei rischi per aver dichiarato scherzosamente di far parte del team Jacob.

Leonardo DiCaprio alla premiere americana di Inception
Altre celebrità preferiscono usare l'applicazione per altri scopi, come Leonardo DiCaprio che incolla link a tutto gas per chiunque sia interessato all'ambiente e a cosa fare per salvaguardarlo, o come Roberto Saviano che usa il suo account Facebook per promuovere e diffondere il suo impegno civile nella lotta alla criminalità organizzata. E sempre in tema di impegno civile, il Governatore Arnold Schwarzenegger dal suo Twitter racconta le visite ai soldati oltremare, incontri al vertice con statisti e ambasciatori e altre amenità del genere. Ovviamente, come in ogni aspetto della nostra quotidianità, c'è anche il lato ridicolo della situazione che vede Alessia Marcuzzi connettersi al suo account Facebook e scoprire che è stato cancellato perchè considerato 'fasullo' e Justin Bieber che Twitter ha dato per morto ben due volte, così come è successo a George Clooney, Harrison Ford, Taylor Lautner, Natalie Portman, Jeff Goldblum e tanti altri ancora. Morale della favola, non prendere per oro colato tutti i Twitter che luccicano e ricordarsi che spegnere il computer ogni tanto, non è la fine del mondo.

Twitter o non Twitter, un dilemma da star...
Privacy Policy