Trust: Danny Boyle dirigerà la prima stagione del dramma sui Getty

La prima stagione della miniserie si concentrerà sul rapimento di John Paul Getty III ad opera della Mafia italiana nel 1973.

Dopo il biopic cinematografico, Danny Boyle si concentra sulla tv. FX ha messo in cantiere 10 episodi di Trust, serie tv ispirata alla storia di John Paul Getty III, erede dei petrolieri Getty, e ha affidato la regia dell'intera stagione proprio a Danny Boyle. Il regista inglese si dedicherà all'epica in cui si racconta la storia di una dinastia familiare concentrandosi sul potere corrosivo del denaro e sul mistero che nasconde ogni famiglia, ricca o povera che sia.

La prima stagione di Trust sarà incentrata sugli eventi del 1973, quando il giovane Getty viene rapito a Roma e i suoi aguzzini, appartenenti alla Mafia, chiedono un riscatto milionario. Lo show metterà in scena l'incubo vissuto da Getty nelle mani dei rapitori, i quali non capiscono perché nessuno sembri volere indietro il giovane uomo. La polizia italiana crede che si tratti di uno scherzo e rifiuta di investigare sul caso. Il padre di Paul si trova a Londra, immerso nell'oblio dell'eroina e rifiuta di rispondere al telefono. Il nonno di Paul, uno degli uomini più ricchi al mondo, è isolato nella magione dei Tudor nella campagna inglese circondato da cinque amanti e un cucciolo di leone, perciò sembra avere troppo da fare per occuparsi del nipote. Solo la madre di Paul si occupa dei negoziati, ma il problema è che anche lei ha gravi problemi.

La miniserie vedrà in veste di produttori esecutivi lo sceneggiatore Simon Beaufoy, Danny Boyle e Christian Colson. Al momento non è stata comunicata la data di messa in onda su FX.

Trust: Danny Boyle dirigerà la prima stagione del...
Steve Jobs è un flop negli USA. La delusione di Danny Boyle
Da Zuckerberg a Steve Jobs: con Aaron Sorkin la tecnologia è al servizio del talento e dell'amore
Privacy Policy