Trento Film Festival 2017: l'Islanda sarà il paese ospite

L'Islanda protagonista della Sezione "Destinazione...". Il manifesto della rassegna firmato da Guido Scarabottolo.

Il Trento Film Festival ha presentato oggi le prime anticipazioni della 65. edizione della rassegna (che si svolgerà dal 27 aprile al 7 maggio) rendendo noti il Paese ospite protagonista della Sezione "Destinazione..." che quest'anno sarà l'Islanda e l'immagine del manifesto, firmata dall'artista Guido Scarabottolo. Un disegno fatto, come ha spiegato l'autore, "per essere esplorato alla ricerca di cose che sono dentro di noi". Come la montagna. Nel manifesto, infatti, della montagna emergono le linee essenziali, quelle che l'occhio umano mantiene nel ricordo, quelle che fanno sognare e generano, come onde, nuove idee e sensazioni. Ma sono anche le linee della forza della natura, come quelle della lava che erutta dai vulcani dell'Islanda e che ricordano come l'uomo sia prima di tutto uno dei tanti organismi del nostro unico pianeta Terra.

Dopo il Cile dello scorso anno, il "Paese ospite" della sezione "Destinazione..." della 65. edizione del Trento Film Festival è l'Islanda, terra straordinaria per il suo ambiente naturale, dove è fortissimo e, allo stesso tempo, complicato il legame tra i suoi abitanti e il territorio.

"Continuerà così - dichiara Luana Bisesti, direttrice del festival - il nostro impegno per fare "viaggiare" il pubblico del festival, alla scoperta di luoghi unici e affascinanti, intendendo il viaggio come esperienza di conoscenza dell'altro, come contaminazione dei punti di vista e come apertura dei propri confini. In quest'ambito da questa edizione, insieme a Montura si intensifica il rapporto con il progetto FuoriRotta, nato per incentivare e sostenere nuovi viaggi non convenzionali, realizzati con mezzi non omologati e attraverso terre e storie non scontate".

Il prossimo 26 febbraio (ore 18 - Cinema Astra), sarà presentato, con la partecipazione dei protagonisti dello scorso anno, il bando 2017 di FuoriRotta, rivolto a giovani under 30 per progettare il loro viaggio alla ricerca di altri orizzonti.

"L'asse dell'intera programmazione cinematografica dedicata all'Islanda - spiega Sergio Fant, responsabile della selezione cinematografica -sarà il rapporto tra gli islandesi e la loro terra, con la natura, gli animali, soprattutto con la tradizione secolare degli allevamenti, ma si parlerà anche delle battaglie a difesa dell'ambiente contro l'abuso dello sfruttamento delle risorse naturali, delle conseguenze sociali dovute alla crisi finanziaria e delle rapide trasformazioni dell'industria ittica, i cui interessi mettono a rischio un intero stile di vita e organizzazione sociale tradizionalmente basati sulla pesca".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Trento Film Festival 2017: l'Islanda sarà il...
Everest: la montagna senza pietà inaugura Venezia 72
I film più attesi del 2017: tornano i Pirati dei Caraibi e Blade Runner, Scorsese, Nolan e Stephen King
Privacy Policy