Tragedia per Jennifer Hudson

La madre e il fratello della star di Dreamgirls sono stati uccisi nella loro abitazione a Chicago, mentre suo nipote, un bambino di sette anni, è stato rapito.

Dopo il successo e l'affermazione - prima con il contest show American Idol e poi con il musical Dreamgirls, che le è valso un Oscar come miglior attrice non protagonista - a Jennifer Hudson la vita ha riservato una tragica e spaventosa sorpresa. Il fratello e la madre della talentuosa cantante e attrice americana sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco nella loro abitazione di Chicago, mentre suo nipote Julian è stato sequestrato.

Il capo della polizia di Chicago, Joseph Patterson, ha confermato che i corpi di Darnell Donerson e di Jason Hudson sono stati trovati rispettivamente nel salotto e nella camera da letto da un cugino della Hudson, che al momento della tragedia si trovava a Los Angeles e si è recata immediatamente a Chicago. I vicini di casa sostengono di aver sentito gli spari verso le otto di ieri mattina, ma la polizia è stata chiamata solo verso le tre del pomeriggio, subito dopo la scoperta dei due cadaveri.
Patterson ha affermato inoltre che sono state fermate diverse persone, tra cui William Balfour, ex-marito di Julia, sorella dell'attrice. Al momento l'uomo non è stato ancora ufficialmente accusato dell'omicidio, e non ha fornito alcuna informazione sulla scomparsa di suo figlio. Secondo indiscrezioni, i due omicidi e il rapimento sarebbero il tragico epilogo di una storia di maltrattamenti e abusi familiari.

Una portavoce della Hudson ha confermato l'accaduto e ha chiesto alla stampa il rispetto della privacy dell'attrice, sulla cui incolumità al momento sorveglia la polizia. Di recente la Hudson è apparsa nel film Sex and the City, nel poliziesco Winged Creatures e attualmente è nelle nostre sale con La vita segreta delle api, nel quale recita accanto a Dakota Fanning e Queen Latifah.

Tragedia per Jennifer Hudson
Privacy Policy