Hereafter

2010, Thriller

Torino Film Festival 2010: da 127 Hours a Hereafter, ecco il programma

Tante le anteprime del Festival di Torino. Tra queste gli attesi Jack Goes Boating, Burlesque, Mr. Nice, The Ward e I due presidenti, biopic politico dedicato alla relazione tra Tony Blair e Clinton. In concorso spiccano Winter's Bone, sorpresa del Sundance, e l'Italiano Henry. Chiuderà Hereafter di Clint Eastwood.

E' stato presentato stamani alla Casa del Cinema di Roma il programma della nuova edizione del TFF - Torino Film Festival che prenderà il via il prossimo 26 novembre 2010 e si concluderà il 4 dicembre 2010. Decisamente interessanti i titoli presenti nelle varie sezioni della 28esima edizione della kermesse, che già qualche settimana fa aveva preannunciato il colpo grosso di quest'anno assicurandosi Hereafter di Clint Eastwood come film di chiusura della manifestazione. La pellicola - che narra le storie di tre persone toccate dalla morte in modi diversi - verrà proiettata a Torino in anteprima europea per poi uscire in Italia il 5 gennaio 2011 distribuita dalla Warner Bros. Pictures Italia. Nel cast Matt Damon, Bryce Dallas Howard e Cécile De France.

Jennifer Lawrence, protagonista del film Winter's Bone.
Quest'anno il TFF presenterà 30 anteprime mondiali, 9 anteprime europee e ben 73 anteprime italiane. Il concorso vedrà scontrarsi 16 pellicole selezionate con perizia dal direttore Gianni Amelio e dal suo staff. Tra queste l'italiano Henry, noir di Alessandro Piva, già regista degli interessanti LaCapaGira e Mio cognato. Molto atteso anche il bellissimo Winter's Bone, dramma ambientato nel cuore degli USA che ha incantato il Sundance conquistando il Gran Premio della Giuria grazie anche alla straordinaria performance della stella nascente Jennifer Lawrence. Di notevole interesse, sulla carta, anche il belga Vampires, mockumentary su una famiglia di vampiri che risiede in Belgio, la commedia nerissima Four Lions, dedicata a quattro musulmani che decidono di fondare una cellula terroristica a Londra, e The Bang Bang Club, storia vera di quattro giovani fotografi d'assalto che raccontarono con i loro scatti i terribili mesi che precedettero la fine dell'Apartheid.

Matt Damon in un momento drammatico del film Hereafter
Di grande interesse anche la sezione Festa Mobile che comprende trenta titoli, tutti inediti, tra i quali spiccano il mozzafiato 127 Hours di Danny Boyle, il biopic politico I due presidenti prodotto dalla HBO, l'interessante Mr. Nice di Bernard Rose, con Rhys Ifans, l'atteso musical Burlesque, interpretato da Christina Aguilera, Cher e Stanley Tucci, il parodistico Super, che irride la moda dei supereroi senza macchia e senza paura, e Napoli 24, uno sguardo sulla città di Napoli fotografato con gli occhi di 24 registi italiani tra cui Paolo Sorrentino.
Numerose anche le pellicole d'interesse inserite nelle sezioni secondarie, tra cui spicca The Ward, ultimo, attesissimo lavoro di John Carpenter che segna il ritorno al cinema del regista di Grosso Guaio a Chinatown dopo un lungo periodo di distacco dal grande schermo.

Tra i premi, il Gran Premio Torino verrà consegnato al mitico John Boorman, regista degli indimenticabili Un tranquillo weekend di paura e Excalibur. Due le retrospettive: una dedicata a John Houston e l'altra a Vitalij Kanevskij. In più 'Caro Corso', omaggio a Corso Salani, mancato lo scorso 16 giugno.

Ecco il programma completo delle sezioni principali:

Torino 2010: programma del festival


Torino Film Festival 2010: da 127 Hours a...
Privacy Policy