Think Forward Film Festival 2012: ecco il programma

Eventi, corti e lungometraggi a tematica ambientale nella rassegna veneziana che si terrà il 30 novembre e il 1 dicembre.

Due giorni fitti, pieni di film, per intravedere e immaginare il futuro del mondo. Immaginare un futuro con tutte le sue complesse incognite, tenebrose o illuminanti: vedere da vicino la descrizione di una situazione ambientale purtroppo sempre più in rapido declino, con immani, ripetuti disastri climatici, e soprattutto con il tempo impietoso, che scorre sempre più velocemente, consegnandoci sempre meno opportunità di fare qualcosa di utile. Questa è la linea di lavoro, di certo impegnativa, e di continuo allarme, su cui si pone e prosegue il suo cammino, alla svelta, e per forza di cose, il Think Forward Film Festival, festival cinematografico sui cambiamenti climatici e le energie rinnovabili che si terrà a Venezia dal 30 novembre al 1 dicembre. Un lavoro in trincea, in corsia d'ospedale, accanto al pianeta "malato", che rifugge però le sentenze già scritte del generico catastrofismo, inseguendo piuttosto l'ottimismo della ragione nei molti luoghi dove essa è viva e presente.

Cortometraggi, film, incontri e approfondimenti: il Festival offre un programma ricco e
studiato attentamente per raggiungere diverse fasce d'età. Per il primo anno il TFFF ha lanciato un Concorso Internazionale Cortometraggi. La mattina sarà dedicata all'incontro con ragazzi e ragazze di scuole elementari e superiori. Accanto al concorso, ci saranno degli eventi speciali: proiezioni di lungometraggi in anteprima italiana, documentari che si interrogano sul ruolo dell'energia e dei cambiamenti climatici nell'equilibrio mondiale. Verranno proiettati inoltre alcuni cortometraggi fuori concorso per la maggior parte inediti in Italia. Ci saranno due dibattiti, uno dal titolo "Cinema Green: solo una tendenza o una vera presa di coscienza?", un momento di
confronto tra tutti i membri della giuria del concorso, in cui si approfondirà il tema del cinema ambientalista per capire se davvero si tratti di una presa di coscienza di filmaker e produttori. Il secondo dibattito, "Meteo: le previsione del domani" ripercorrerà, anche con immagini video, la figura del meteorologo nell'immaginario collettivo, e quanto sia cambiata nel tempo. Inoltre ci sarà uno speciale focus su Venezia, con due lungometraggi che ruotano intorno alla città ospite.

Le due serate del festival sono dedicate a due lungometraggi entrambi in anteprima italiana. Il 2012 è l'anno dell'energia sostenibile per tutti. Think Forward presenta un documentario del progetto cross‐mediale internazionale Why Poverty? che ha coinvolto noti registi e talenti emergenti nel realizzare circa 30 cortometraggi e 8 documentari, allo scopo di sensibilizzare il pubblico sulle ripercussioni che la povertà ha nel mondo: il lungometraggio Solar Mamas. Dello stesso progetto sarà presentato anche un cortometraggio. La serata conclusiva del Think Forward Film Festival è dedicata all'analisi di una della cause del cambiamento climatico: la deforestazione. Up in smoke apre un focus sui metodi di coltivazione che maggiormente causano la deforestazione e il surriscaldamento globale. Per informazioni www.thinkforwardfestival.it.

Think Forward Film Festival 2012: ecco il...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy