The Walking Dead

2010 - ....

The Walking Dead: indizi sul futuro della prossima stagione

Il cast e i produttori hanno offerto una serie di indizi sullo sviluppo della serie e dei personaggi per la prossima stagione, la quarta per il serial horror di AMC.

Il prossimo 13 ottobre sugli schermi della AMC debutta la quarta stagione di The Walking Dead, adattamento dell'omonimo comic book firmato da Robert Kirkman e sviluppato da Frank Darabont. Il pubblico ha accolto il serial a braccia aperte e la sete di notizie per i futuri episodi non si estingue mai. Durante una recente intervista con The Hollywood Reporter, il cast e il team di produzione hanno risposto a una serie di domande su cosa c'è da aspettarsi per il gruppo di sopravvissuti all'apocalisse che ha colpito il pianeta trasformandolo in una terra popolata da zombie affamati di carne umana.

Scott M. Gimple, il nuovo showrunner che ha preso il posto di Glen Mazzara, ha parlato di un diverso tipo di approccio per lo sviluppo della trama "Faremo una sorta di Greatest Hits, scegliendo tutto ciò che ci ha colpito di più nelle varie stagioni e partendo da lì. Ci sono molti personaggi nella serie che sono morti e che nel comic sono ancora in vita e ci sono molti personaggi originali che nel comic non esistono affatto. Sarà una sorta di remix dei vari elementi dell'albo a fumetti presentato in un contesto differente. Il pubblico che ha letto i fumetti vedrà delle cose che riconoscerà subito, ma saranno raccontate con un contesto diverso. Ci saranno anche storie che non hanno nulla a che fare con il fumetto, ma le fondamenta di queste storie stanno nello spirito del comic". Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sulla quarta stagione di The Walking Dead, di non proseguire nella lettura di questa news.

La fusione con il gruppo di Woodbury:
Il produttore esecutivo Gregory Nicotero ha parlato della transizione che gli ex abitanti di Woodbury stanno affrontando "non tutti accetteranno il cambiamento. Alcuni riusciranno ad ambientarsi senza difficoltà, altri invece non si troveranno d'accordo su come le cose sono gestite nella prigione" Gale Anne Hurd aggiunge che l'attenzione sarà centrata sullo sviluppo dei personaggi e delle dinamiche tra di loro. E' un gruppo più ampio e questo vuol dire un numero maggiore di conflittim di problematiche "Stiamo parlando di due gruppi di persone che erano in guerra tra di loro. Adesso la comunità è cresciuta e non si tratta più di una dittatura. Vedremo cosa succederà".

Maggie e Glen: un matrimonio in vista?
Con la crescita del loro piccolo mondo, i due innamorati inizieranno a percepire un'atmosfera di semi-normalità e un - precario - senso di stabilità. "C'è speranza per Maggie e Glenn adesso. C'è la possibilità che in futuro ci sia la rinascita della civiltà" ha detto Lauren Cohan (Maggie), mentre Steven Yeun ha aggiunto per quanto riguarda un matrimonio ufficiale "forse quella parte appartiene a un mondo che non esiste più. Il vecchio mondo è il vecchio mondo mentre nel nuovo mondo non c'è posto per quel tipo di formalità, ma vedremo come andranno le cose".

Tyreese:
Tutti i fan del comic book sanno che Tyreese è il braccio destro di Rick e molto probabilmente anche nella serie il personaggio ricoprirà un ruolo fondamentale, visto che Chad Coleman è stato promosso a regular "vedrete un Tyreese che non avete mai visto prima. Sarà differente in molti aspetti, rimarrete a bocca aperta. Vedremo chi è veramente quest'uomo e quali sono i problemi con cui lotta quotidianamente".

The Walking Dead: un primo piano di Laurie Holden nell'episodio Benvenuti a Woodbury
La morte di Andrea: uno shock gratuito?
I produttori hanno insistito che la decisione di uccidere Andrea non è venuta dalla semplice esigenza di spezzare nuovamente il cuore del pubblico. "Non è mai una questione di Ok, facciamo impazzire i fan, lanciamogli addosso qualcosa che li farà rimanere scioccati e senza parole" ha detto Hurd. La dipartita di Andrea continuerà ad avere un forte impatto specie per quanto riguarda Michonne. "Più di qualsiasi altro personaggio Michonne è determinata a trovare il Governatore e a fargli pagare per quello che ha fatto alla sua amica".

Il Governatore:
Gimple ha discusso dei cambiamenti che vedremo nel personaggio "il Governatore ha attraversato un periodo davvero pesante e questo provocherà dei cambiamenti. Quello che è successo nel finale della terza stagione è qualcosa che non accetterà di buon grado. Si è acceso qualcosa in lui che lo porterà a vivere uno stato emotivo davvero oscuro", Considerato che prima dello scontro finale il Governatore non era propriamente un raggio di sole, siamo davvero preoccupati per Rick e i suoi "bisogna vedere come affronterà la realtà di cosa è diventato e di cosa è capace e vedremo che decisione prenderà in merito, su che lato stare", ha detto David Morrissey.

La nuova minaccia:
"Si tratta di qualcuno che non si è mai visto prima, qualcuno di insolito. Non è possibile lottare fisicamente contro questa minaccia, pugnalarli o cercare di ragionare. E' una forza che sarebbe considerata pericolosa nel nostro mondo, ma nel mondo di The Walking Dead è terrificante" ha detto Gimple. Inoltre vedremo i nostri beniamini alle prese con dei walkers più minacciosi "il nostro gruppo è diventato molto efficiente nell'eliminazione dei walkers e una delle cose di cui abbiamo discusso dopo la fine della stagione è che volevamo rendere la loro presenza più pericolosa, una minaccia costante. Abbiamo creato dei nuovi scenari per far precipitare le situazioni in maniera velocissima, in modo da avere i nostri personaggi immediatamente in pericolo senza la possibilità di potersi preparare. Il pericolo arriva da tutte le parti ed è importante che ristabiliamo questo concetto".

Un episodio speciale in linea con il comic
Nicotero ha annunciato che ci sarà un episodio basato quasi in maniera letterale su un numero del comic, ma non ha svelato di quale albo si tratti "E' molto interessante prendere delle tangenti dalla storyline canon, introdurre nuovi personaggi e via dicendo, ma lo stesso vale per quelle situazioni dove prendi un episodio e ti attieni al materiale di base. Sarete sorpresi di quello che abbiamo escogitato".

The Walking Dead: Andrew Lincoln in una scena dell'episodio Muore la speranza
Rick:
Come già annunciato in precedenza, Rick cambierà atteggiamento in futuro: dopo essersi reso conto che Carl sta prendendo una piega decisamente preoccupante, deciderà di delegare alcune delle sue responsabilità per prendersi cura della sua famiglia. Detto questo stiamo ancora aspettando il suo epico scontro con il Governatore che nei fumetti porta Rick a subire l'amputazione della mano destra. David Alpert ha detto che per il momento non ci sarà un mocherino nel futuro imminente di Rick "E' una di quelle cose che abbiamo deciso di mettere in pausa. Questo non vuol dire che non riprenderemo l'idea, ma al momento sarebbe stato troppo". Andrew Lincoln ha aggiunto scherzando "Io continuo a sostenere che lo dovremmo fare. Forse li convinco!". Che Rick perda la mano o no, pare che non ci saranno ulteriori visioni e allucinazioni in merito alla sua defunta moglie "la morte di Lori è stata esplorata in lungo e largo e non sono uno di quegli attori a cui piace ripetere le cose" ha detto Lincoln "uno dei punti di forza dello show è proprio il fatto che non si ripete quindi non credo che vedremo apparizioni in bianco la prossima stagione - ma ovviamente tutto può essere!".

Per concludere la stagione sarà divisa in due parti di otto episodi l'una e ognuno dei due segmenti avrà un suo arco narrativo.

The Walking Dead: indizi sul futuro della...
Privacy Policy