The Walking Dead 6: Josh McDermitt commenta su Denise e Eugene

L'attore ha commentato quanto accaduto nel quattordicesimo episodio della sesta stagione del serial, e tra le altre cose anche l'evoluzione del suo personaggio.

L'attore Josh McDermitt ha commentato quanto accaduto nel quattordicesimo episodio di The Walking Dead, intitolato Il secondo livello.
Attenzione, la notizia contiene spoiler sulla puntata andata in onda ieri sugli schermi e su quelle che verranno trasmesse nelle prossime settimane.

  • Fin dalla quarta stagione l'attore aveva chiesto allo showrunner Scott M. Gimple di poter girare la sequenza in cui Eugene morde all'inguine Dwight dopo la morte di Denise perché lo considera uno dei momenti iconici del fumetto. Il personaggio sta infatti iniziando ad acquistare sicurezza in se stesso e nelle sue capacità e in quel momento agisce d'istinto per salvare qualcuno. E' stata una sequenza divertente da girare e sul set si è scherzato anche grazie a Norman Reedus che ha richiesto, in occasione delle riprese, la presenza di un venditore di hot dog perché voleva essere sicuro che tutti avessero qualcosa da mordere durante il giorno. Anche Austin Amelio, interprete di Dwight, è stato di grande sostegno e molto ironico.

  • Denise ed Eugene avevano entrambi il desiderio di uscire dalle mura di Alexandria per dimostrare qualcosa a se stessi ed entrambi avrebbero potuto rimanere uccisi.

  • Denise perde la vita mentre sta pronunciando un discorso molto emozionante in cui si rivelano nuovi lati del personaggio e sta spiegando cose importanti ai suoi amici. La sua morte, secondo McDermitt, avviene in un istante ed è un momento importante e iconico.

  • Eugene continuerà a mettere alla prova il suo coraggio e la sua sicurezza, anche se probabilmente non deciderà mai di essere come Michonne o Daryl, pronto ad affrontare il pericolo senza pensarci troppo. L'uomo non sarà però un codardo e sarà interessante assistere alla sua evoluzione.

Leggi anche: The Walking Dead 6: spazio a Eugene, Denise ed un brutale colpo di scena

  • Eugene è cambiato perché non voleva più usare solo la sua intelligenza. Quando i walker hanno invaso Alexandria si è reso conto che era giunto il momento di compiere un passo in avanti e diventare un protettore della città, qualcuno in grado di andare in missione.

  • Josh paragona spesso insieme a Michael Cudlitz Abraham ed Eugene a un sergente e a un generale. Ora il suo personaggio non vuole però più dare solo ordini e vuole combattere accanto agli altri.

  • Nell'episodio non si è mostrato come è stato catturato Eugene quindi non si può ancora sapere se i Salvatori sanno che c'è un macchinario che potrebbe aiutarli a costruire munizioni.

  • La scoperta che Dwight faceva parte dei Salvatori potrebbe avere delle conseguenze su Eugene e si scoprirà se resterà ancora una persona coraggiosa o si tirerà indietro.

  • Gli ultimi due episodi saranno ricchi d'azione e di emozioni e Josh li ha letti tutti d'un fiato. Il finale avrà un grande impatto sugli spettatori perché la serie si addentrerà in un nuovo territorio, raccontando le cose in modo diverso dal passato.

The Walking Dead 6: Josh McDermitt commenta su...
The Walking Dead: le scene più scioccanti di una serie dura a morire
The Walking Dead 6: spazio a Eugene, Denise ed un brutale colpo di scena
Privacy Policy