The Good Fight: un episodio ispirato al caso Law & Order vs Trump?

La puntata dello spinoff di The Good Wife intitolato Stoppable: Requiem for an Airdate sembra ispirata a fatti realmente accaduti che ruotano intorno alla serie Law & Order: SVU.

The Good Fight: la protagonista Christine Baranski in Inauguration

L'episodio di The Good Fight che andrà in onda domenica sembra sia ispirato a un fatto realmente accaduto. Stoppable: Requiem for an Airdate racconterà il caso di un autore televisivo che lavora per "uno degli show ambientati a Chicago" e che diffonde online una puntata, che ha scritto ispirandosi a Donald Trump, dopo che il suo network si rifiuta di mandarlo in onda e finisce per essere denunciato dal network.

Lo spunto sembra legato a quanto accaduto con Law & Order: Unità speciale. Un episodio della serie mostrava infatti Gary Cole nel ruolo di un politico in stile Trump che viene accusato di aver violentato una donna. La messa in onda della puntata è stata rimandata più volte, nel timore che potesse mostrare Trump sotto una cattiva luce. Dopo la vittoria del politico la NBC ha quindi deciso di cancellarne la messa in onda. Ice-T, commentando quanto accaduto, ha semplicemente dichiarato che non era uno dei migliori realizzati.

Michelle King, co-creatrice di The Good Fight, ha però smentito che si tratti di un attacco alla scelta dell'emittente: "Non abbiamo realmente pensato che si trattasse di un attacco alla _NBC. Era un network generico e parla della paura che ogni emittente o gruppo legato all'intrattenimento potrebbe finire per avere a causa di questa amministrazione_".

Nello spinoff di The Good Wife c'è stato spazio per una critica a Trump già nei primi minuti del pilot, in cui si mostrava Diane Lockhart mentre osservava con un certo sdegno e stupore la vittoria alle elezioni.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

The Good Fight: un episodio ispirato al caso Law...
The Good Fight: la battaglia è appena iniziata
Stephen King sfotte Donald Trump e gli suggerisce altri "complotti" contro Obama
Privacy Policy