The Confession

2011

The Confession in esclusiva per l'Italia su Streamit

La web serie ideata e interpretata da Kiefer Sutherland insieme a John Hurt in arrivo su Streamit.

La piattaforma Streamit ha annunciato in anteprima esclusiva per il nostro Paese la messa in onda di The Confession, la numero uno delle web series, firmata Sony Pictures realizzata appositamente per il web, creata e interpretata da Kiefer Sutherland. Una storia di redenzione e conflitto tra bene e male: il confronto tra un killer (Kiefer Sutherland) e un sacerdote (John Hurt) con enigmatici risvolti noir e spirituali. Dieci puntate, arricchite da contenuti extra, magistralmente interpretate da un cast stellare, fanno di questo prodotto una punta di diamante nella ricca programmazione di Streamit. The Confession è giunta in Italia grazie a Empire, già editrice dell'omonima rivista e di tante altre dedicate al settore, che ha deciso di aprire sulla piattaforma Streamit un canale dedicato interamente al mondo del cinema e delle serie televisive e che vuole, proprio con questa prima esclusiva diventare un punto di riferimento per tutti gli appassionati di genere.
Streamit sul canale 30 EMPIRE (empire.twww.tv) trasmetterà l'attesissima prima puntata di The Confession lunedì 23 aprile 2012 alle 20.45. Le prime tre puntate inedite saranno trasmesse ogni quattro giorni, e dalla quarta puntata l'appuntamento sarà ogni lunedì alle 20.45. La serie sarà visibile anche in loop sul sito di Empire www.empireonline.it e disponibile in qualsiasi momento sull'archivio on demand del canale Empire e del canale Streamit all'indirizzo twww.tv - canale 1 (streamit.twww.tv).

La trama di The Confession è incentrata su un killer ed un prete che discutono del bene e del male in un confessionale, durante una nevosa vigilia di Natale. Nasce da un'idea dell'attore Kiefer Sutherland questa serie via web in 10 episodi da 5/7 minuti che vede lo stesso Sutherland nel ruolo di un cecchino che discute con un prete (interpretato da John Hurt) sul perché le sue vittime meritano di morire. La serie, scritta e diretta da Brad Mirman, si chiuderà con un cliffhanger che potrebbe lasciare le porte aperte per una seconda stagione. Sutherland si è detto entusiasta del progetto, stimolato dall'idea di provare a lanciare un progetto drammatico visto che la maggior parte dei prodotti che gira su internet sono show demenziali o comici: "Ho incontrato Chris Young e abbiamo cominciato a parlare del fare una serie drammatica, un drama di soli cinque minuti: per giorni mi sono tormentato col concept, come si può 'strizzare' un drama in cinque minuti? E poi ho pensato all'idea del confessionale", ha spiegato Sutherland. Girata nel corso di nove giorni a New York, The Confession è stata definita fantastica dall'attore (e produttore), che è riuscito a girarla anche in 'economia': "Tutti hanno accettato di essere pagati di meno, perché crediamo che il futuro sia sul web, il più grande network al mondo ed in grado di raggiungere una platea amplissima" ha concluso Sutherland.

The Confession in esclusiva per l'Italia su...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy