Hara-Kiri: Death of a Samuraï

2011, Drammatico

Takashi Miike e la regola del samurai

Dopo il bel 13 Assassins Takashi Miike torna a guardare al mondo dei samurai, ma stavolta lo fa in 3D.

Il bellissimo 13 Assassins, dopo aver ben figurato in concorso a Venezia, ora è a Toronto, ma il prolifico Takashi Miike non si ferma un attimo. Al momento il regista avrebbe già in preparazione una nuova pellicola. Anche stavolta si tratterà di un samurai movie, per l'esattezza del remake di Harakiri, classico del 1962 diretto da Masaki Kobayashi, Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes. Questo, per Miike, sarà il primo film girato in 3D. Protagonista della pellicola sarà Ebizo Ichikawa. Le riprese prenderanno il via a ottobre, in tempo per distribuire la pellicola nel corso del 2011.

Harakiri, ambientato nel Giappone del XVII° secolo, si apre con il crollo del clan per il quale operava Hanshiro Tsugumo. Il samurai, ora disoccupato, arriva presso la residenza di Lord Iyi chiedendo il permesso di compiere suicidio rituale all'interno della proprietà. Gli uomini del clan di Iyi, credendo che il disperato ronin sia giunto lì solo per chiedere la carità, lo spingono a fare harakiri davanti ai loro occhi, sottovalutando però il suo onore e il suo passato.

Takashi Miike e la regola del samurai
Privacy Policy