Suicide Squad, Will Smith non ha permesso a Margot Robbie di tatuarlo

L'istinto di autoconservazione dell'attore gli ha impedito di concedere la sua pelle alla collega.

La star Will Smith ci tiene alla sua pelle. Questa è la ragione per cui non ha permesso che la collega Margot Robbie lo tatuasse sul set di Suicide Squad.

Un giorno l'attrice australiana si è presentata con una pistola per tatuaggi e si è offerta di tatuare tutti i colleghi, incluso Will Smith, ma lui ha rifiutato.

Ecco le sue parole: "Sono un adulto. Margot è arrivata al lavoro con la sua gloria di 24enne urlando 'Ragazzi! Ragazzi! Ho una pistola per tatuaggi! Ho una pistola per tatuaggi! Facciamoci tatuare tutti!' E io ho risposto 'Non lo faremo.'"

In realtà will Smith non ha tutti i torti. La stessa Margot Robbie ha ammesso di non avere grande talento nei tatuaggi affermando: "Avete presente i disegni di una bambina di quattro anni che vengono appesi sul frigo? Ecco, quelli somigliano ai miei tatuaggi".

Suicide Squad sarà nei cinema italiani a partire dal 13 agosto.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Suicide Squad, Will Smith non ha permesso a...
Suicide Squad: Margot Robbie regala tatuaggi sul set, e ne sbaglia uno
Margot Robbie ammette: "L'intervista di Vanity Fair strana e sessista"
Privacy Policy