Un posto sicuro

2015, Drammatico

Sudestival 2016: Un posto sicuro, Alaska e Filippo Nigro tra i premi

Un posto sicuro miglior film, Filippo Nigro miglior attore, Alaska Premio della giuria giovani e La Carna trist' miglior cortometraggio. Menzione speciale a Non essere cattivo.

Tempo di vincitori per la XVII edizione del Sudestival, che ha superato i 5000 spettatori nelle otto serate di festival. Due i riconoscimenti assegnati dalla GIURIA POPOLARE, formata dagli attenti spettatori della manifestazione.

Il Premio del Pubblico "laFusillocostruzioni" per il miglior film, attribuisce un assegno di €700 al regista Francesco Ghiaccio per Un posto sicuro, prodotto da Indiana Production e La Piccola Società. Dichiara il regista: "Il pubblico è l'unico destinatario di un film: la sala piena e felice di aver assistito alla proiezione vale più di ogni cosa". "Non è un caso che il primo riconoscimento ufficiale sia venuto dal Sudestival - aggiunge Marco D'Amore, attore e co-sceneggiatore del film - perché chi ci lavora lo fa esattamente come io e Francesco abbiamo lavorato al film, con amore."

Il Premio "Santa Teresa Resort" al miglior attore, consistente in un lungo fine settimana estivo nella prestigiosa struttura che dà il nome al premio, lo vince Filippo Nigro per l'interpretazione di In fondo al bosco di Stefano Lodovichi, che dichiara: "Se un personaggio funziona è perché l'attore riesce a capirlo e a dargli vita. Filippo è stato grandioso nell'interpretare il ruolo di Manuel con forza e sensibilità, rendendolo vivo, imperfetto e umano fino alla fine."

La GIURIA GIOVANI, composta dagli studenti delle scuole medie superiori di Monopoli , ha assegnato il Premio "Cinema Vittoria" - che prevede la programmazione del film dal 31 marzo al 6 aprile al Vittoria di Monopoli - ad Alaska di Claudio Cupellini, opera prodotta da Indiana Production con Rai Cinema in coproduzione francese 2.4.7. Films che "grazie ad una sapiente e originale costruzione dei personaggi e delle loro dinamiche, è riuscita a catturare l'attenzione del pubblico sull'onda di una passione travolgente, lontanissima dal gelo dell'Alaska". Cupellini ringrazia sottolineando "la cosa che mi gratifica maggiormente è il ricevere un premio da una categoria spesso poco ascoltata, ovvero quella dei giovani, che rappresentano invece il pubblico del futuro."

La prima edizione del Premio Giuria Stampa Monopoli al miglior cortometraggio riconosce a La carna trist' di Marisa Vallone - prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma con il sostegno dell'Apulia Film Commission - un buono di €200 in prodotti di elettronica, offerto da Generali Lloyd Italico di Fanizza e Brunetti.

Ai premi ufficiali si aggiunge una Menzione speciale "Sguardi - Bcc di Monopoli" a Non essere cattivo di Claudio Caligari, "opera che, se guardata in bianco e nero, aggiungerebbe un pezzo di moderno neorealismo alla storia del cinema italiano, nel solco della rappresentazione pasoliniana del sottoproletariato di borgata."

premi verranno consegnati ai vincitori il 22 e 23 luglio in piazza Palmieri a Monopoli, in occasione della Notte Bianca del Cinema Italiano.

Sudestival 2016: Un posto sicuro, Alaska e...
Alaska, ovvero sbagliando non s’impara mai
Un posto sicuro: Marco D’Amore presenta la “sua” Gomorra dell’Eternit
Privacy Policy