'Sucker Punch' per Zack Snyder

Il regista di '300' ha reclutato Stephen Shibuya per l'adattamento del racconto 'Sucker Punch'.

Impegnato com'è nella pre-produzione di Watchmen, tratto dal graphic novel di culto firmato da Alan Moore, e nella promozione di 300, presentato un paio di settimane fa in anteprima mondiale a Berlino, Zack Snyder ha già adocchiato il suo prossimo progetto, per il quale si occuperà della regia nonché della produzione con la sua neonata Cruel and Unusual Films. Si tratta dell'adattamento del racconto Sucker Punch di Stephen Shibuya, che scriverà la sceneggiatura in tandem con Snyder.
La storia è quella di un'adolescente confinata dal perfido padre in un instituto psichiatrico, dove, dopo cinque giorni, le verrà praticata una lobotomia. Durante la prigionia, la ragazza immagina una realtà alternativa, un mondo fantastico in cui inizia a progettare la propria fuga.

"Qualche tempo fa ero al lavoro su un mio script in cui c'era una sequenza che mi fece riflettere. Come avrei potuto fare un film con scene d'azione non vincolate alla realtà fisica e ai limiti degli esseri umani, ma che allo stesso tempo non fosse una - con tutto il rispetto - cavolata come Ultraviolet o roba del genere?", ha dichiarato il regista. "Inoltre mi sento ispirato da mondi cinematografici come quello di Moulin Rouge, moderni ma anche fuori dal tempo."

Sucker Punch, secondo Snyder, sarà una sorta di Alice nel paese delle meraviglie con le mitragliatrici. Oltre alle armi, ci saranno draghi, aerei da borbardamento, case di appuntamenti e, come è la norma per Snyder, una buona dose di musica. "Alla fine - dice Deborah Snyder, moglie e co-produttrice di Zack - sarà la storia di una ragazza che vuole ad ogni costo sopravvivere."

'Sucker Punch' per Zack Snyder
Privacy Policy