Alien

1979, Fantascienza

Stop ad Alien per Sigourney Weaver

L'attrice ha smentito le voci che davano il suo ritorno sul set di un nuovo sequel di Alien, spiegando che ha intenzione di dedicarsi solo a nuovi progetti.

La bella Sigourney Weaver, presente in veste di presentatrice alla cerimonia dei Golden Globes, ha parlato a lungo con entusiasmo del suo ruolo in Avatar, nuovo blockbuster supertecnologico diretto da James Cameron, ma ha invece smentito la possibilità di tornare a vestire i panni di Ripley in un nuovo episodio di Alien. "Credo che sia molto più soddisfacente creare qualcosa di nuovo. Adoro la serie degli Alien, ma credo di avere già detto tutto al riguardo" ha spiegato l'attrice smentendo definitivamente le voci che la volevano protagonista di una nuova pellicola dedicata al parassita alieno.

Recentemente la Weaver ha preso parte a diversi progetti tra cui il già citato Avatar, quindi il dramma televisivo Prayers for Bobby, che la vede nel ruolo della madre di un ragazzo omosessuale, la commedia Crazy on the Outside, nella quale affianca Ray Liotta e Tim Allen, che è anche regista del film e il thriller Night Train, diretto da Nicolas Roeg, l'autore di A Venezia... un dicembre rosso shocking. Per la televisione inoltre, la Weaver ha indossato le sensuali mise di Gypsy Rose Lee in una biopic incentrata sull'artista dello strip-tease, che divenne celebre negli anni '50 per i suoi spettacoli sexy.

Stop ad Alien per Sigourney Weaver
Privacy Policy