American Sniper

2015, Guerra

Steven Spielberg non dirigerà American Sniper

Il regista abbandona il war movie interpretato da Bradley Cooper per ragioni di budget restando momentaneamente 'disoccupato'.

Per la seconda volta dopo la release di Lincoln, Steven Spielberg abbandona un progetto. Prima è toccato a Robopocalypse, interrotto a quanto pare per problemi di budget, e ora è la volta di American Sniper. Il film, che vede coinvolta la star Bradley Cooper, è tratto dall'autobiografia del Navy SEAL Chris Kyle. A quanto pare Spielberg avrebbe rinunciato a dirigere il progetto perché la sua visione mal si accorderebbe con il budget disponibile.
Inoltre, dal momento che, quando il regista aveva stretto l'accordo con la Warner Bros., la sua DreamWorks aveva deciso di co-produrre il progetto, era prevedibile che l'accordo venisse interrotto, ma a quanto pare la partnership tra i due studios è ancora solida.

Resta aperto l'interrogativo su cosa farà adesso Steven Spielberg. Il regista ha una serie di progetti in discussione, ma niente di definito. Attualmente si sta occupando della produzione televisiva delle serie Under The Dome e Falling Skies e a breve produrrà l'atteso Interstellar di Christopher Nolan, Jurassic Park 4 e The Adventures of Tintin: Prisoners of the Sun, diretto da Peter Jackson. Restiamo in attesa di sapere quale nuovo progetto colpirà la sua fervida immaginazione tanto da convincerlo a rimettersi dietro la macchina da presa.

Steven Spielberg non dirigerà American Sniper
Privacy Policy