Stefano Accorsi, Geppi Cucciari, Francesco Pannofino e l'arbitro

Gli attori, affiancati da Marco Messeri e Benito Urgu, narreranno la parabola di un arbitro corrotto impiegato nelle categorie minori del calcio sardo.

Quest'estate i turisti che si recheranno in Sardegna non troveranno solo Rocco Papaleo impegnato a girare la sua opera seconda, Una piccola impresa meridionale. Stefano Accorsi, Geppi Cucciari, Francesco Pannofino, Jacopo Cullin, Marco Messeri e Benito Urgu saranno impegnati sull'isola per recitare in Terza categoria, opera prima dell'oristanese Paolo Zucca. Le riprese sono in corso tra Cagliari e la provincia di Oristano. Il film, sceneggiato dal regista insieme a Barbara Alberti, è una coproduzione italo-argentina che vede impegnata la Classic con il contributo del MiBAC, Rai Cinema e Bd Cine.

Protagonista della storia è un arbitro corrotto che, dopo essere diventato ricco e celebre sui campi di calcio, vivrà un doloroso crollo. Questa vicenda è intrecciata con la sfida sportiva di due squadre rivali di infimo livello: l'Atletico Bonaccattu, la squadra più scarsa della terza categoria sarda, che ogni anno viene umiliata dal Sant'Andrìa, squadra guidata da Brai, arrogante propietario terriero abituato a vessare i peones dell'Atletico in quanto padrone delle campagne. Finché un giorno torna in paese il giovane emigrato Matzutzi e l'Atletico Bonaccattu comincia a vincere una partita dopo l'altra, grazie alle prodezze del suo novello fuoriclasse. Nel 2009 Paolo Zucca ha vinto il David di Donatello per il Miglior cortometraggio con L'arbitro, storia che ha ispirato il film.

Stefano Accorsi, Geppi Cucciari, Francesco...
Privacy Policy