Star Wars, per Mark Hamill "Troppi autografi falsi in giro"

Luke Skywalker contro i venditori di autografi falsi: "Il 90% degli autografi venduti non sono autentici"

Il mercato degli autografi di celebrità e di memorabilia autografati nasconde insidie alle quali ogni fan e collezionista dovrebbe fare attenzione, se non vuole spendere soldi su materiale contraffatto. Intervistato da BBC One, Mark Hamill ha spiegato che "Girano più autografi falsi che autentici" e che gli spezza il cuore sapere che i fan siano ingannati con tanta facilità.

Leggi anche: Speciale Star Wars: 10 personaggi indimenticabili che colpiscono ancora

La percentuale di autografi falsi, secondo l'interprete di Luke Skywalker, è del 90%, ma lui ha deciso di personalizzare i suoi autografi nel tentativo di ridimensionare questo fenomeno. L'attore ha aggiunto che tramite social, tantissimi fan gli chiedono se gli autografi in loro possesso sono autentici o meno: "È un po' come fare i compiti a casa, mi arrivano da trenta a cinquanta foto di questi pezzi e non mi fa certo piacere dover dire loro che sono falsi".

Sempre a proposito di Star Wars, ricordiamo che qualche anno fa Ewan McGregor aveva annunciato che avrebbe smesso di autografare foto e altro materiale di Star Wars, proprio perché aveva scoperto che veniva rivenduto a cifre altissime.

Star Wars, per Mark Hamill "Troppi autografi...
Star Wars Celebration: quanto costa un autografo di Luke Skywalker?
The Dark Side of Star Wars: Darth Vader, Kylo Ren e il fascino del Male
Privacy Policy