Star Wars: Il risveglio della forza

2015, Fantascienza

Star Wars: J.J. Abrams spiega "quella scena che tutti sapete"

Il regista, consapevole dei rischi che correva, ha deciso di inserire un importante e imprevedibile colpo di scena e ora ce ne spiega le ragioni.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti su Star Wars: Il risveglio della forza di non proseguire nella lettura di questa news

Adesso che tutti, o quasi, hanno visto Star Wars: Il risveglio della forza, i media si sentono più liberi di parlare di spoiler e gli stessi autori del film si sono permessi di discutere alcune delle scene presenti nella pellicola. Anche scene che finora dovevano rimanere segretissime per non rovinare la sorpresa ai fan.

Leggi anche: Il risveglio della Forza: 5 nuove speranze targate J.J. Abrams

Ma la scena più controversa è quella che coinvolge il villain Kylo Ren e Han Solo. Nel corso del film apprendiamo che il vero nome di Kylo Ren è Ben Solo. Ebbene sì, il ragazzo è il figlio di Han Solo e della Principessa Leia e, dopo essere stato addestrato da zio Luke Skywalker, ha deciso di votarsi al Lato Oscuro della Forza. Al riguardo il regista J.J. Abrams spiega: "Ben prima che avessimo il titolo, l'idea del Risveglio della Forza era legato non solo all'evoluzione di un eroe, ma anche di un villain. E non un cattivo già maturo, pronto a compiere azioni malvagie, bensì qualcuno che sta vivendo una trasformazione".

Leggi anche: Star Wars: Il risveglio della Forza, 5 cose che potreste non aver notato

Star Wars: Il risveglio della forza, il temibile e malvagio Kylo Ren in un'immagine tratta dal film

Il regista è consapevole del fatto che togliere la maschera al villain e dargli un aspetto umano lo rende meno spaventoso, perciò ha fatto grande affidamento sulla performance di Adam Driver. Ovviamente, però, Kylo Ren non è Darth Vader. "Star Wars ha avuto i più grandi villain della storia del cinema. Crearne uno nuovo non era semplice. Avevamo bisogno di fare qualcosa di molto coraggioso. L'unico motivo per cui Kylo Ren ha la speranza di diventare un degno successore di Darth Vader è che ha il fegato di eliminare con le sue mani uno dei personaggi più amati della saga".

Leggi anche: Star Wars: Il risveglio della Forza, 10 domande senza risposta

Poco prima del gran finale, assistiamo, infatti, a un vile gesto da parte di Kylo Ren che, a sorpresa, commette un parricidio facendo uscire di scena Han Solo. "Avevamo pensato a far tornare insieme Han e Leia. Alla fine del film si sarebbero riconciliati e avrebbero messo da parte le differenze che li separano. E il pubblico avrebbe detto 'Okay, sono successe tante brutte cose, ma alla fine sono tornati insieme'. Ma poi ci siamo chiesti 'Che cosa farà Han Solo nel film?' E abbiamo capito che, se non avesse avuto da fare qualcosa di molto importante, sarebbe stato una sorta di zavorra. Come quelle zavorre di lusso che ci sono in alcuni film. Perché non si evolve realmente. Non conduce la storia a un livello superiore".

Leggi anche: Star Wars - Il risveglio della Forza: i 10 momenti migliori dell'episodio VII

J.J. Abrams è consapevole del fatto che uccidere Han Solo, era "molto, molto pericoloso, ma se non avessimo preso drastiche misure, il film non avrebbe avuto nessun sussulto".

Star Wars: J.J. Abrams spiega "quella scena che...
Star Wars: Il femminismo della Forza - perché Rey è un'eroina più forte di Luke Skywalker
"Mamma, mi si è Risvegliata la Forza": racconto semiserio di un redattore che non conosce(va) Star Wars
Privacy Policy