Star Wars: Il risveglio della forza

2015, Fantascienza

Star Wars: Il risveglio della Forza, negli USA l'esordio è da record!

Molti si aspettavano un esordio trionfale nelle sale americane e stando ai dati del primo giorno (ha battuto persino il record dell'ultimo Harry Potter) pare che sarà proprio così. Ma adesso si apre uno scenario imprevedibile per il film, almeno sul fronte degli incassi, ecco per quali motivi.

Mancano ancora le cifre ufficiali, ma sarebbe intorno ai 120 milioni di dollari l'esordio americano di Star Wars: Il risveglio della forza, una cifra degna di un film evento come questo, che ha battuto i record di altre pellicole (anche recenti), e che a questo punto sicuramente resterà nella storia del cinema, almeno per quanto riguarda gli incassi al boxoffice. Questa cifra include anche i 57 milioni (altro record) incassati per le anteprime di giovedì notte.
Fino ad oggi il record per il miglior incasso del primo giorno spettava a Harry Potter e i doni della morte - parte 2, con poco più di 91 milioni. La scorsa estate, invece, Jurassic World aveva totalizzato 208 milioni di dollari in un weekend, record assoluto.
Dopo questo record per il primo giorno, adesso le previsioni per Il Risveglio della Forza si fanno ancora più ottimistiche e si comincia a parlare di 225 milioni per l'intero weekend, se non addirittura 250.

Leggi anche: I 10 migliori incassi USA nel primo weekend

Lo stesso sta succedendo all'estero, dove in moltissimi paesi (Gran Bretagna, Germania, Australia) si sta confermando come migliore apertura di sempre o quantomeno come migliore apertura per il mese di dicembre (Messico o anche nella stessa Italia). Insomma anche i primi risultati per il boxoffice internazionale fanno pensare che si possa davvero arrivare ai primi incassi di sempre, soprattutto considerato che le uscite estive sono generalmente anche le più forti, mentre i film che escono nel periodo delle festività natalizie hanno normalmente un decollo più lento, e pur arrivando a totalizzare incassi da record, ci arrivano dopo settimane.

Leggi anche: Boxoffice da record: da Star Wars a Titanic, grandi sorpassi tra amici

Parliamo di film come Titanic e Avatar ad esempio, entrambi usciti sotto Natale, che dopo diverse settimane erano ancora in classifica nonostante una partenza non certamente paragonabile a quella del film di Abrams. O ad esempio, il miglior debutto di dicembre, che fino a pochi giorni fa era stato realizzato da Lo Hobbit: un viaggio inaspettato con poco più di 84 milioni, ma per tutto il weekend...

Leggi anche: Star Wars: Il risveglio della Forza, le opinioni della redazione

Ed è proprio il film di Abrams che rappresenta un caso talmente unico, per il quale non si possono ancora fare previsioni a lungo termine. Cosa succederà al Risveglio della Forza, continuerà a macinare milioni su milioni per settimane, come successo per esempio l'anno scorso anche ad American Sniper, oppure rallenterà di colpo la sua corsa, dopo aver fatto il botto, come capita di solito ai film estivi?

Leggi anche: "Mamma, mi si è risvegliata la Forza": il racconto semiserio di un redattore che non conosce(va) Star Wars

Altri dettagli interessanti, su questo esordio, riguardano le statistiche sul pubblico: si tratta di un target prevalentemente maschile (circa il 70% degli spettatori sono maschi), e il 53% erano sopra i 25 anni, mentre la maggioranza tra i 18 e i 34 anni.

Leggi anche: Star Wars: Il risveglio della forza, la nostra recensione (senza spoiler)

Star Wars: Il risveglio della Forza, negli USA...
Boxoffice da record: da Star Wars a Titanic, grandi sorpassi tra amici
Obama interrompe la conferenza: "Vado a vedere Star Wars!"
Privacy Policy