007 Spectre

2015, Azione

Spectre - dopo il leak dello script, lo studio diffonde un comunicato

Nel tentativo di scongiurare il diffondersi della sceneggiatura, la EON productions ha ricordato che la pubblicazione della stessa, nella sua totalità o in parte, è illecita.

Il 2014, forse più di altri sarà ricordato come l'anno dei leaks, con quello di The Hateful Eight di Tarantino e le mail (e relativi allegati) della Sony tra i più discussi. Per la Sony sono giornate di fuoco in cui la co-presidente Amy Pascal si ritrova a dover gestire incidenti diplomatici un giorno sì e l'altro pure, ma anche giornate in cui la riservatezza sulle trattative e sul materiale artistico è andata a farsi benedire.

Tra una figuraccia e un'anticipazione di troppo, la EON Productions è stata informata che una prima bozza dello script di Spectre - il nuovo film del franchise di 007, è tra i materiali finiti su in rete in seguito all'attacco informatico subito dalla Sony. In un tentativo di difendere il suo lavoro, la società di produzione ha diramato un comunicato in cui sottolinea che la diffusione dello script è illegale e sarà perseguita a norma di legge.

"Eon Productions è preoccupata che chiunque sia venuto in possesso dello script possa pubblicarne i contenuti. La sceneggiatura di Spectre è materiale strettamente riservato della Metro-Goldwyn-Mayer Studios e della Danjaq, LLC ed è protetto dalle leggi britanniche e internazionali. Non può essere pubblicata, riprodotta, diffusa o comunque utilizzata da chiunque ne ottenga una copia. Saranno prese tutte le misure necessarie per proteggere lo script da chiunque intenda farne utilizzo illecito"

Il nuovo film di 007 vede protagonista Daniel Craig, affiancato, tra gli altri da Monica Bellucci, Léa Seydoux e Christoph Waltz. Le riprese sono attualmente in corso a Londra, ma si terranno anche a Roma.

Spectre - il logo del film di 007
Spectre - dopo il leak dello script, lo studio...
Privacy Policy